La 59^ Alghero Scala Piccada cambia data

Anche la gara ACI Sassari valida per il Trofeo Italiano Velocità Montagna nord e sud prevista dal 24 al 26 aprile cercherà una nuova collocazione in calendario alla fine dell’emergenza sanitaria

La 59^ Alghero – Scala Piccada avrà una nuova data in calendario. Il rinvio dalla data iniziale del 24/26 aprile a data da destinarsi, è stato chiesto dagli organizzatori dell’Automobile Club Sassari alla Federazione in osservanza da quanto indicato dall’Automobile Club D’Italia di rimodulare i calendari sportivi quando l’emergenza sanitaria legata alla lotta contro la diffusione del COVID-19 sarà terminata.

L’edizione 2020 della longeva gara sarda ha validità per la serie tricolore cadetta Trofeo Italiano Velocità Montagna nord e sud ed è una competizione assolutamente radicata nel proprio territorio con si identifica appieno.

L’Automobile Club Sassari comunicherà tempestivamente ogni novità legata alla gara in salita ed alle numerose iniziative collaterali, non appena cesserà la situazione d’emergenza legata al corona virus.

-“Abbiamo avuto fiducia ed ottimismo nel tenere ferma la data, sin dal primo momento di questa grave emergenza che coinvolge tutti, non solo il mondo dello sport. Purtroppo la situazione richiede i tempi necessari alla lotta sanitaria in corso ed ogni sforzo va fatto in tale direzione, nel pieno rispetto delle direttive del Governo Nazionale – sono le parole di Giulio Pes di San Vittore, Presidente AC Sassari – di concerto con la Federazione saremo subito pronti a trovare la giusta collocazione in calendario non appena ve ne saranno le condizioni e ne daremo immediata informazione. Anche la Alghero – Scala Piccada, gara amata e che ama il suo territorio, si unisce allo sforzo comune al fine di poter tornare ad essere quanto prima momento di celebrazione sportiva“-.

 




Esce l’ep “19” di Dj Wall Dot

 Il campione italiano Ida 2019 – International Dj Association – pubblica il suo primo lavoro discografico

È uscito nei giorni scorsi “19”, l’ep d’esordio di DJ Wall Dot, al secolo Matteo Mura da Borore, Campione Italiano in carica dell’IDA – International DJ Association per la categoria Technical.

Il giovane Bororese, residente ad Alghero e di appena diciannove anni, ha infatti dato alle stampe il suo primo lavoro discografico, disponibile sui più importanti Digital Stores mondiali, grazie alla distribuzione curata da Distrokid.

Un lavoro, quello del giovane Dj, che contiene sei brani, e che ha richiesto due anni di lavorazione, prendendo realmente forma nel mese di agosto del 2019. Tra le collaborazioni spicca quella con il dj Frankie Krueger, con cui Wall Dot ha in essere il progetto Scratch Troopers, mentre il mastering è stato curato dal produttore K.Wild, al secolo Carlo Gosamo.

“Fare un progetto solista è sempre stato un mio obiettivo” dichiara Wall Dot “fin da quando ho iniziato a fare musica. Definirei il mio genere hip hop e, in modo più specifico scratch music o trip hop”.

Le ambientazioni musicali ricordano l’approccio stilistico e le produzioni di artisti quali DJ Krush e DJ Shadow, artefici di un hip hop strumentale vicino al trip hop, mentre tra le fonti di ispirazione del Dj sono sicuramente da citare Alien Army, DJ Gruff e D-Styles. Gli ascolti di Wall Dot spaziano dal jazz al funk, fino ad arrivare all’hip hop, dove è possibile collocare le sue radici musicali.

A completamento del lavoro, è stato pubblicato in anteprima su Youtube il video del singolo “Moonchild”, contenuto all’interno dell’EP.

Dj Wall Dot, che a soli dodici anni ha dato inizio alla sua esperienza in consolle, è stato presente in alcune performance del gruppo storico della scena rap sarda Balentia la scorsa estate e quest’inverno e in consolle anche con il produttore e rapper Ergobeat da Porto Torres e, dopo aver conquistato il titolo di Campione Italiano IDA – International DJ Association 2019 per la categoria Technical, ha rappresentato l’Italia lo scorso 30 Novembre alle finali mondiali di categoria che si sono tenute a Cracovia, in Polonia.

L’International Dj Association nasce direttamente dalla leggendaria International Turntablist Federation (ITF), federazione internazionale nata nel 1996 a San Francisco. L’ITF dal 1996 al 2006 ha rivoluzionato il mondo del djing introducendo il concetto di “Turntablist”, ovvero colui che suona il giradischi come un vero e proprio strumento musicale ed organizzando un proprio campionato del mondo con più di 15 paesi aderenti in tutto il mondo.




Il 27 marzo esce il disco “(IN) CANTO RITUALE – Omaggio a Maria Carta” di Beppe Dettori & Raoul Moretti

 

La storica voce dei Tazenda e l’arpista italo-elvetico omaggiano l’indimenticata cantautrice sarda Maria Carta

Si snoda tra innovazione e la matrice identitaria tradizionale, l’omaggio che Beppe Dettori e Raoul Moretti rendono alla grande artista di Siligo.

Sette brani del repertorio tradizionale della Carta e un inedito: “Ombre”, tratto da una poesia meravigliosa che apre il libro “Canto Rituale” e che descrive una Maria, bimba di otto anni, che alle 5 del mattino andava al fiume a lavare i panni, distante 4 km dal paese. Nel tragitto intonava i canti a “voce delirante” per proteggersi e per scacciare le paure date dai rumori del crepuscolo, le ombre, gli spettri, i fantasmi della fantasia di una bimba che anziché rientrare in casa e cercare protezione, affrontava con coraggio da leonessa, col carattere che, poi, la accompagnerà in tutto il corso della sua esistenza come artista, donna e madre.

La bibliografia, gli aneddoti, le testimonianze di affetto e stima sono tutelati, custoditi e pubblicati dalla Fondazione Maria Carta con sede in Siligo, suo paese natale, e che ha voluto fortemente la realizzazione di questo lavoro.

Il primo singolo estratto è stato “BALLU”, un ballo in lingua sarda ritmato e forsennato, capace di portare la mente lontano dal corpo e diventare quasi un atto meditativo, con cui le piccolezze terrene perdono significato e si fortifica la coscienza. Musicalmente un incedere quasi “progressive” che porta a un finale travolgente.

 

 




Skepto delivery: un Corto al giorno su Facebook

Per alleviare la noia di chi #restaacasa

C’è chi ha già contato tutte le pianelle del soggiorno, chi ha finito l’elenco dei parenti a cui telefonare, chi è stonato e non può cantare dal balcone. In tempi di lotta al Corona virus #stareacasa è la cosa giusta da fare, e, anche se i veri sacrifici sono altri, passare il tempo tra quattro mura può rivelarsi estremamente complicato. Per questo l’associazione Skepto sta selezionando un cortometraggio al giorno tra i partecipanti alle dieci edizioni del festival internazionale che si svolge nel quartiere Marina a Cagliari sin dal 2010.

Per vedere i corti è sufficiente accedere alla pagina Facebook @skepto.filmfestival e controllare i post. Per tenersi aggiornati, oltre a cliccare mi piace, è possibile tenere sotto controllo l’evento Un corto al giorno (SkeptoDelivery).

“In questo periodo saremmo stati alla vigilia dell’undicesima edizione del Festival, ma l’emergenza Covid-19 ci ha costretto a rinviare la manifestazione in autunno – spiegano dall’associazione Skepto –. Ancora non abbiamo una data, per adesso l’appuntamento è solo virtuale: speriamo di dare un servizio utile a chi è in quarantena e di poterci riabbracciare di persona al più presto”.




Stintino Jazz&Classica 2020: aperte le iscrizioni

C’è tempo fino al 23 giugno, i corsi in programma dal 4 al 18 luglio

Tornano le Masterclass di musica sul golfo dell’Asinara: StintinoJazz&Classica compie 7 anni e apre le iscrizioni per l’edizione 2020, in programma dal 4 al 18 luglio. La formula vincente si ripete, arricchendosi di una doppia conduzione per il corso di Canto lirico e confermando i docenti di Teoria Jazz, Big Band e Musica d’insieme per archi. StintinoJazz&Classica è un ciclo di seminari organizzati dall’Associazione Culturale LABohème in collaborazione con il Comune di Stintino: una grande occasione di perfezionamento con insegnanti di prestigio in una location da sogno, unica al mondo, arricchita da lezioni-concerto ed eventi collaterali di rilievo.

I corsi. La prima settimana, dal 4 all’11 luglio, sarà dedicata a Jazz e Classica. Il corso di Musica d’insieme per strumenti ad arco è affidato ancora una volta a Pietro Scalvini – prima viola, tra gli altri, della FOI-Bruno Bartoletti, la ORT di Firenze, l’Orchestra del Teatro Regio di Parma, i Virtuosi Italiani, l’Orchestra Internazionale d’Italia. Negli stessi giorni spazio al Jazz, con il ritorno del corso teorico condotto da Bruno Tommaso, un monumento della musica italiana, insieme alla masterclass di Big Band del confermatissimo Roberto Spadoni, chitarrista, compositore, direttore d’orchestra e autore di vari manuali di musica.

Novità per il corso di Canto lirico, in programma dal 13 al 18 luglio. Affidato per la prima volta quest’anno a due artisti, entrambi di grande esperienza, sarà condotto dal soprano Elisabetta Scano e dal tenore Bruno Lazzaretti, che alla carriera operistica hanno affiancato con successo un’intensa attività didattica.

Come iscriversi. Le iscrizioni sono aperte fino al 23 giugno. I corsi sono rivolti a tutti coloro che vogliano affinare la propria conoscenza musicale e destinati sia agli studenti che ai già diplomati. I moduli di iscrizione sono reperibili sul sito www.stintinojazz.com insieme alle informazioni necessarie, come costi e agevolazioni. È inoltre possibile contattare il numero 3295407839 e consultare le pagine dedicate sui social network Facebook e Instagram.




Il Coronavirus ferma anche il teatro no profit in Sardegna

Annullata la riunione prevista a Paulilatino

Le disposizioni governative in merito alla emergenza legata al contenimento della diffusione del virus hanno comportato l’annullamento dell’assemblea regionale della U.I.L.T. (Unione Italiana Libero Teatro) Sardegna fissata per il 14 marzo 2020 a Santa Cristina a Paulilatino.

La scelta non ha trovato alcun indugio da parte dei dirigenti della Federazione che hanno deciso di annullare l’assemblea ancor prima delle misure restrittive varate dal governo.

La UILT è una federazione che vede affiliate oltre 950 compagnie a livello nazionale con oltre 13.000 iscritti. Una importantissima realtà per il teatro no profit.

La Uilt Sardegna nel 2019 ha visto affiliate 21 compagnie per circa 250 soci. La diffusione territoriale è capillare: Iglesias, Capoterra, Cagliari (2 compagnie) Monserrato, Quartu Sant’Elena, Perdasdefogu, Lanusei, Sanluri (3) Nuoro (3) Oliena, Dorgali, Siniscola, Sassari (2) Ittiri, Alghero compagnie che offrono uno variegato genere teatrale, dal teatro da strada, alla prosa, alle espressioni in limba e al teatro di ricerca.

La programmazione dei lavori prevedeva due giornate, alla chiusura dei quali era previsto l’intervento di un esperto, in video conferenza da Bologna, per fornire agli associati chiarimenti in merito agli adeguamenti di legge relativi alla riforma del Terzo Settore che in questo periodo sta prendendo corpo.

Il programma dell’assemblea era intenso e interessante: nel pomeriggio, apporfittando della presenza del dott. Ermanno Goacchini, vicepresidente nazionale della UILT, psichiatra e psicoterapeuta esperto in teatroterapia, era prevista una tavola rotonda per discutere appunto sul teatro terapia e su un progetto pilota che vede coinvolti diversi soci di diverse compagnie sarde: Giammarco Mereu e Mario Medde di La via del teatro di Nuoro, Monica Pusceddu di To Kaos di Siniscola, Mario Lai di Sa Brulla di Perdasdefogu e Pierangelo Sanna di Paco Mustela di Sassari.

Questo progetto, fortemente voluto dal presidente della Uilt Sardegna, prevedeva anche un laboratorio di una mattinata nello spazio gestito dall’associazione La via del teatro a Nuoro, nel quale il dott. Gioacchini, avrebbe fornito un esempio pratico riguardante il teatroterapia.

Tutte queste iniziative sono naturalmente solo rimandate, con l’augurio che questa emergenza possa rientrare in tempi brevi e nel miglior modo possibile per tutti.




Sassari. Un Bullo da palcoscenico per la Corsa in rosa

Il 7 marzo ritorna a grande richiesta in Piazza D’Italia l’evento ideato da Roberto Manca, con ventotto performance di giovani artisti da tutta l’isola

Tra gli appuntamenti inseriti all’interno della “Corsa in rosa” a Sassari quest’anno non poteva mancare un significativo messaggio contro il bullismo in tutte le sue forme. E quale miglior modo se non ospitare un format di successo come un “Un bullo da palcoscenico” che, sabato 7 marzo alle 20, porterà sul palco di Piazza D’Italia ben ventotto esibizioni di giovani performer per abbracciare tutte le espressioni artistiche quali la musica, la danza e la recitazione.

Un modo per coinvolgere le nuove generazioni in un’avventura in grado di incanalare positivamente le loro energie e guidarle verso comportamenti virtuosi. L’iniziativa è ideata e presentata da Roberto Manca, direttore artistico della Music&Movie, associazione da sempre impegnata nel campo dei diritti e nelle tematiche di utilità sociale.

«È fin troppo semplice e banale far gruppetto prendendo di mira singola o singolo (casi più comuni di bullismo e cyber-bullismo) – afferma Manca – mentre vero coraggio e determinazione sono in chi affronta il palcoscenico e il suo pubblico».

Ad esibirsi saranno studentesse e studenti di scuola secondaria di primo e secondo grado, provenienti da Alghero, Porto Torres, Tissi, Osilo, Oliena, Olbia, Buddusò, Bono, Quartu e Sassari. Insomma, sarà rappresentata buona parte dell’isola e, tra le protagoniste, ci saranno anche  le spumeggianti vincitrici della recentissima IV edizione: la band sassarese tutta al femminile formata da Miriam Saba, Laura Carta, Alice Cabizza e Sofia Ardito.

Gli altri nomi in programma sono Morgana Siddi, Beatrice Faggi, Anna Puggioni, Simone Solari, Francesco Mulargia, Lorenzo Aresti, Francesca Piga, Daniele Delogu, Ludovica Soro, David Arnould, Matteo Arnould, Alessia Orecchioni, Francesca Puggioni, Simone Mocci, Grazia Puligheddu, Graziano Picoi, Nicole Usai, Nicole Leggieri, Fabio Niedda, Gabriele Bella, Matteo Manca, Manuel Sechi, Andrea Idini, Giulia Delogu, Chiara Secchi, Manuel Pagliaro, Vindice Boi, Andrea Spadaccini, Angelica Ibba, Giulia De Stasio, Vera Pischedda, Sofia Zironi e Ilaria Mura.

Son inoltre previsti diversi interventi a tema da parte di personaggi che da anni sono coinvolti attivamente nel progetto, e ne sono stati in qualche modo “protagonist*”. Tra loro Fabio Loi, Laura Monachella, Francesca Arca e Pina Ballore.

L’esibizione in Piazza D’Italia darà ufficialmente il via all’apertura della V edizione, che prevede un primo appuntamento estivo all’aperto, una tappa nazionale e, da settembre in poi, le tappe semifinali CentroNord e CentroSud Sardegna.

Le iscrizioni sono quindi aperte a studentesse e studenti di scuola secondaria di primo e secondo grado che abbiano piacere e desiderio di portare sul palco una loro performance, con l’unico limite di non sforare i tre minuti. Per informazioni contattare il numero 3401846468.




Radio Internazionale Costa Smeralda: Io Donna – Musica & Poesia

Ecco le novità dei prossimi giorni:

Come ogni anno Radio Internazionale Costa Smeralda, dedica un pomeriggio alla giornata della Donna, in una data diversa da quella convenzionale dell’otto Marzo.  Il 5 Marzo alle ore 17,00 andrà in onda lo Speciale di Ana Maria Serna dal Titolo “Io Donna “.  Il salotto di Radio Internazionale Costa Smeralda, ospiterà la Dottoressa Susanna Valleri. Il CAM, entro di Ascolto Uomini Maltrattanti è il primo centro in Italia che si occupa dal 2009 della presa in carico di uomini autori di comportamenti violenti nelle relazioni affettive, un luogo ed un riferimento per quegli uomini che vogliono intraprendere un percorso di cambiamento ed assumersi la responsabilità del loro comportamento di maltrattamento fisico e/o psicologico, economico sessuale o di stalking.

Portavoce della Marcia della Pace sarà Gianfranca Piras Si tratta di un evento di caratura internazionale partito da Madrid lo scorso 2 Ottobre e, passando per la Sardegna,andrà a concludersi in Spagna  il prossimo 8 maggio . L’Obiettivo della manifestazione è quello di invocare il disarmo nucleare, l’accoglienza, l’equità, il rispetto dei diritti d’inclusione, e l’eco sostenibilità. Giusy Carta, poetessa di Siniscola, leggerà alcune poesie tratte dal suo ultimo libro “A piedi nudi” mentre Daniele Ricciu, DanyArt suonerà in diretta il Sax.

Venerdì 6 Febbraio alle ore 17,30 ripartiranno le selezioni per il Festival di Arte letteraria e musicale, curato e ideato da Massimo Eretta.  Primi concorrenti in studio saranno Mauro Pinna per la sezione poesie e Giuseppe Serra per la sezione musica. Durante il programma del venerdì pomeriggio una giuria qualificata sceglierà in diretta le poesie e le canzoni che dovranno partecipare alla serata evento in programma per il prossimo mese di giugno. Possono partecipare al concorso poeti, cantanti, musicisti dai 16 anni in su.

Massimo Eretta e Rosario Melita, durante il programma oltre alle selezioni per il Festival, ospiteranno anche “l’Angolo di Sally”. Uno spazio dedicato alla poetessa Rossella Selly Scano, autrice del libro di poesie edito da Aletti Editore dal titolo “È stato meglio essere nata “.Il programma ha il merito di avere reso popolare la poesia, avvicinando tutti gli ospiti alla lettura di poesie firmate da Rosario Melita,  sempre più affermato e apprezzato ,autore del libro “ Il Colore delle Emozioni”.

 




Social Pro League: al via i quarti di finale!

La fase a tabellone è entrata nel vivo delle partite, da lunedì 2 marzo è possibile votare la propria squadra del cuore per farla arrivare alla finalissima

Al termine degli ottavi di finale, si sono andati a comporre i quarti di finale che verranno sostenuti in questo mese dalle squadre qualificate. In molti si chiederanno, “chi riuscirà a vincere la Social Pro League 2020?”. Agli ottavi di finale sono state eliminate papabili vincitrici come l’Arezzo, l’Olbia e il Bari, ma adesso le più forti corazzate, i cui tifosi hanno dimostrato più affetto, rimaste in gioco sono la Casertana, il Teramo e la Pianese, ma è ancora tutto un punto interrogativo, potrebbero esserci sorprese dietro l’angolo come nel caso dell’Imolese, sorprendente fino ad ora.

Sono stati tantissimi i tifosi votanti durante lo svolgimento della fase iniziale del tabellone e per le imminenti fasi calde del gioco si attendono nuovi e numerosi voti da parte dei fan. Per giocare basta accedere e iniziare a votare da questa pagina: https://www.superscommesse.it/social_pro_league/tabellone/

La sfida è ancora lunga e c’è ancora tempo per portare la propria squadra il più in alto possibile. Ricordiamo che gli ottavi di finale termineranno il 22 marzo 2020, alle ore 23:59. Per tutti i dettagli e approfondimenti sul regolamento rimandiamo alla pagina istituzionale della Social Pro League.




Cagliari. Vento di Sardegna torna in acqua

Il velista cagliaritano Andrea Mura, nel trentacinquesimo anno della sua veleria, punta a nuove sfide oceaniche in solitario

Un nuovo progetto, tante nuove sfide per tornare a primeggiare nelle più importanti regate oceaniche in solitario, rilancio del vessillo dei 4 Mori, promozione dell’isola in giro per il mondo e festeggiamenti per i 35 anni di attività della storica veleria “Andrea Mura Sail Design”.

A due anni dall’ultima regata, sabato 7 marzo alle ore 10.00 al Terminal del Gruppo Grendi – Porto Industriale di Cagliari, torna in acqua “Vento di Sardegna”. Il nuovo varo della barca portata alla ribalta internazionale dal velista cagliaritano Andrea Mura, era molto atteso e arriva dopo la “Medaglia d’Oro al Valore Atletico” assegnata dal CONI allo skipper nel 2018 e ritirata qualche mese fa, per aver vinto per due volte la Ostar, leggendaria regata oceanica in solitario.

“Sono stati due anni molto impegnativi, ma finalmente ci siamo – spiega Andrea Mura – sabato si torna in mare per guardare a nuovi orizzonti sportivi, ripartendo dai 4 Mori che hanno sempre caratterizzato la mia avventura e da quel Mediterraneo che rappresenta una delle prime nuove sfide da superare. Sono felice che il varo avvenga proprio nel trentacinquesimo anniversario della mia veleria che è anche main sponsor di Vento di Sardegna”.




Cagliari. “Amore non è” in scena l’8 marzo

Lo spettacolo, di Francesca Saba, verrà portato in scena dalla compagnia Artisti Fuori Posto

Solo nei primi due mesi del 2020, in Italia, si contano già 14 vittime di femminicidio. Nel 2019 le vittime sono state in totale 75. Alla luce di questi dati, la compagnia Artisti Fuori Posto, l’8 Marzo, in occasione della Giornata Internazionale della Donna, porterà in scena nelle sale di Palazzo Siotto a Cagliari lo spettacolo “Amore non è” di Francesca Saba.

I numeri sono terrificanti. Ma queste donne assassinate ogni anno non sono soltanto dei numeri. Essi danno la dimensione del fenomeno, certo e sono utili per capire quali strategie mettere in atto. Ma per educare, per prendere consapevolezza del fenomeno, per renderci tutti conto di quale sia il contesto socio-culturale in cui siamo immersi ogni giorno non possiamo fare affidamento solo sui numeri. Dobbiamo fare qualche passo indietro e, come facevano i nostri antenati, dobbiamo far conoscere queste storie. Le dobbiamo raccontare.

E infatti, il testo, portato in scena dagli attori Piero Murenu e Francesca Saba, racconta le storie di Maria Grazia, Antonietta, Martina, Alessia, Adriana, Alba Chiara, delle loro famiglie e delle famiglie di tante altre donne vittime della violenza e dell’indifferenza. Il femminicidio, infatti, è solo l’atto finale di una violenza perpetrata nei confronti delle donne allo scopo di annientarne l’individualità sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale.

Quale occasione migliore dell’8 Marzo per ricordare, oltre le conquiste sociali, economiche e politiche, anche le discriminazioni e le violenze di cui le donne sono state e sono ancora oggetto in quasi tutte le parti del mondo?




Muay Thai: sassaresi sul podio a Grosseto

I cadetti Federico Casu e Matteo Dore vincono al Sigha Young Fighters. Ottima prestazione anche per i young cadet

Trasferta vincente per i giovani del Tarantini Fight Club che, nei giorni scorsi, a Grosseto hanno riempito di medaglie un già ricco carniere. Sul ring del Sigha Young Fighters, organizzato dal maestro Sandro Buccolieri, i giovani “nak su” sassaresi si sono distinti nelle loro categorie, cadetti e young cadet.

E così, dopo i successi all’ultimo Fight club championship 6, il campione italiano cadetti Federico Casu non ha deluso le aspettative imponendosi su un avversario di ottima caratura. Anche Matteo Dore, categoria cadetti, ha tenuto alto il vessillo della scuola turritana vincendo ai punti.

Da sottolineare anche le ottime performance nei young cadet per Diego Lapegna, Irene Manos, Elisabetta Scanu, Andrea Manca, Giorgia Campus ed Erika Deiana.




Cagliari. La Pentolaccia 2020 a Villaggio Pescatori

Domenica 1° Marzo il Comitato di Quartiere Villaggio Pescatori di Giorgino aspetta grandi e piccini per zeppole, musica, balli e tanto divertimento per la coloratissima Festa di Pentolaccia

L’ultimo giorno di Carnevale si festeggia al Villaggio Pescatori di Giorgino: il piccolo Borgo Marinaresco si colorerà per la Grande Festa di Pentolaccia dedicata soprattutto ai più piccoli. Il Programma prevede diverse attività che si susseguiranno durante la sera di Domenica 1°Marzo 2020.

A partire dalle ore 17:30 l’animatore Simoncino (alias Simone Deiana) intratterrà i tanti bambini presenti alla Festa con musica, canzoni, balli e diversi giochi: tiro alla fune, corsa con i sacchi, ruba bandiera e tanti altri, per coinvolgere i piccoli con il divertimento semplice ma coinvolgente di una volta.

Alle ore 18:30 è prevista l’immancabile rottura della vera e propria pentolaccia ripiena di dolci e coriandoli. Alle ore 19:30 sarà la banda della tradizionale Ratantira a fare da protagonista con il suo ritmo riconoscibile da tutti i cagliaritani. I tamburi accompagneranno il lento procedere del Re Cancioffali per una piccola sfilata che porterà il fantoccio al centro della Piazza del quartiere, dove, alle ore 20:30, lo attenderà il fuoco del rogo come vuole la Tradizione.

Per l’occasione il Comitato di Quartiere Villaggio Pescatori allestirà una grande Zeppolata e le zeppole saranno offerte durante tutta la serata a tutti i partecipanti.

Un’occasione di divertimento e intrattenimento, ma anche nuova occasione per il Villaggio Pescatori di aprire le porte al resto della Comunità e farsi conoscere come uno dei punti più suggestivi (ma purtroppo tra i più isolati) della Città di Cagliari.

 




Gli argomenti su Radio Internazionale Costa Smeralda

Un fine settimana di approfondimenti

Ospiti del mattino di Radio Internazionale Costa Smeralda alle 11,00 sono Gianni Ponsanu, Presidente del Consorzio “Io Centro” e Antonio Terzitta presidente del “Vespa Club” di Olbia.  Racconteranno in diretta, della 1° Corsa alla Stella in Vespa in programma nel cuore della città di Olbia il prossimo 1°Marzo.  Concorrenti divisi per Contrade che a bordo di moto Vespa di varie tipologie, cercheranno di infilzare le stelle.

Questa volta Ana Maria Serna affronterà l’argomento “Autostima e Alimentazione, Autistima e Sessualità” con in diretta due professioniste: la dottoressa Patrizia Mascia, psicologa e psicoterapeuta e la Dottoressa Efisia Pisanu esperta di medicina cinese e creatrice del metodo “Ars Amatoria”. Sarà una puntata molto speciale vista la qualità delle ospiti e l’importanza degli argomenti. Gli Speciali di Ana Maria Serna, stanno conquistando il pubblico dal modo leggero, ma competente con il quale ogni mese si affrontano tematiche spesso complesse.

Sabato mattina, alle 11,00 una puntata straordinaria del Mattino di Radio Internazionale Costa Smeralda. Saranno ospiti Samantha Giusti Giornalista toscana che da anni segue la vicenda dell’Elicottero Agusta A-109 della Finanza  nome in codice Volpe 132 ,scomparso la  sera del 2 marzo 1994, con a bordo il maresciallo Gianfranco Deriu e il brigadiere Fabrizio Sedda, al largo di Capo Ferrato.“ Ospiti in diretta Piero Mannironi, giornalista della Nuova Sardegna  da anni cronista di insoluto mistero italiano e  Sandro Carboni, presidente della ProLoco di Ottana.

Il Comune e la ProLoco di Ottana nel giorno della ricorrenza della scomparsa dell’elicottero e dei due militari, ha organizzato la proiezione del Documentario Il Grano e la Volpe di Raffaele Manco.




Sassari. Sabato in scena “S’acqua fatta”

Presenta la compagnia teatrale Il Crogiuolo – Tedacà

Nuova serata al Teatro Civico di Sassari con il XXX Festival Etnia e Teatralità, curato dalla Compagnia Teatro Sassari e dedicato a Giampiero Cubeddu, che sabato 29 febbraio propone “S’acqua fatta – Una storia di sale, lavoro e dignità”, con Rita Atzeri e Fausto Siddi. Presentato dalla compagnia teatrale Il Crogiuolo – Tedacà, con la drammaturgia e regia di Simone Schinocca.

Quando nell’acqua delle saline iniziava la precipitazione del sale, dopo lunghi mesi di scorrere fra una vasca e l’altra e lunga evaporazione, i lavoratori della salina di Cagliari esclamavano “S’acqua fatta”. È da qui che prende le mosse l’idea di questo nuovo spettacolo del Crogiuolo – Tedaca’: dalle interviste all’ultima generazione dei lavoratori del sale. Un lavoro massacrante che, attraverso le parole di chi l’ha vissuto sulla propria pelle, è diventata la storia di Nino e Greca, i protagonisti di questo spettacolo che parte dalla storia della Salina di Cagliari per mostrare l’immagine di una classica “storia all’italiana”, perché il messaggio parte dai lavoratori del sale ma arriva sino ai nostri giorni. Nino e Greca sono i portavoce di storie di sale, lavoro, dignità, in cui si alterna emozione a ironia, storie dell’essere lavoratori.

L’appuntamento è come di consueto alle ore 21,00. Biglietti: 10 euro intero, 8 euro ridotto. Per informazioni: pagina Facebook o sito della Compagnia Teatro Sassari https://teatrosassari.it, oppure segreteria organizzativa 079/200267 -349/1926011 – 336/817361, mail teatrosassari@tiscali.it




Coldiretti: cibo in maschera nei mercati di Campagna Amica

Sfilate, giochi, degustazione e preparazione di dolci

I mercati di Campagna Amica si vestono in maschera. Da domani e fino a martedì da Sassari a Cagliari passando per Nuoro e Oristano saranno tanti gli eventi in calendario dedicati alle famiglie e agli affezionati clienti, con i produttori in maschera che proporranno dolci e piatti tipici insieme ai cuochi contadini degli agriturismi.

Domani mattina il clou. A Sassari, sia all’Emiciclo che nel mercato coperto di Luna e sole, sarà carnevale a km0, con esposizione e degustazione dei dolci tipici, sfilate di gruppi e gioco della pentolaccia. Ci saranno anche i bambini della scuola primaria San Giuseppe, che stanno seguendo il progetto di educazione alla Campagna Amica. Per loro e per tutti gli altri bambini presenti saranno riservati diversi giochi e sorprese. A fine mattinata saranno premiati con l’attestato di Campagna Amica per la conclusione del progetto scolastico.

A Nuoro, domani al mercato coperto dell’Exmè tutti in maschera con musica, esposizione, vendita e laboratorio dei dolci del carnevale con la cuoca contadina Graziella Fele dell’agriturismo Camisadu e il Mastro fornaio Antonio Serra del laboratorio artigianale L’elisir Dolce e Salato. Inoltre in collaborazione con il bar Nobel 26 ci sarà l’aperitivo di carnevale.

Anche nel sud Sardegna il carnevale nei mercati è cominciato da giovedì a Cagliari in piazza dei Centomila e oggi a Quartu Sant’Elena in via della Musica e si prosegue domani a Monserrato in via del Redentore con maschere, dolci e in regalo le tradizionali ricette locali dei dolci carnevaleschi con il coinvolgimento delle scuole.

Martedì è ancora festa. A Oristano l’appuntamento è nel mercato coperto di via degli Artigiani con frittura e degustazione di zeppole e di formaggi arrosto in collaborazione con l’agrichef Diego Mura dell’agriturismo Sa Tanchitta e Niocola Mette de su Sessadolzu.

Sempre martedì Nuoro bissa questa volta in piazza Vittorio Emanuele con la cuoca contadina Maria Paola Masala dell’agriturismo Istentales che preparerà zeppole e dolci. Ci sarà anche l’animazione della ludoteca “Dietro mamma non siamo” e la scuola di zumba e lo spettacolo di Silvia Fronteddu.