Sassari. La solidarietà del territorio per l’Aou

Donazioni di privati e aziende che consegnano dispositivi di protezione individuali per gli operatori sanitari

Proseguono le azioni spontanee di generosità e solidarietà dei cittadini che, già da diversi giorni, si sono mobilitati per raccogliere fondi e donare materiali come dispositivi di protezioni individuale utili nei vari reparti ospedalieri.

“Ringraziamo l’intero territorio, i cittadini privati, gli imprenditori, le istituzioni che hanno avviato queste raccolte – affermano i direttori, generale, sanitario e amministrativo dell’Aou di Sassari – perché dimostrano la grande sensibilità nei riguardi degli operatori sanitari, in prima linea in questa emergenza sanitaria, e della struttura ospedaliera sassarese che tutti sentono propria”.

E così, giovedì mattina l’Agricola Sassarese, in collaborazione con altri imprenditori e privati (Agricola Sassarese, Cordedda Gianpiero, D&S Giardini di Satta e Demontis, Elcom, Famiglia Russo, Famiglia Scanu, Famiglia Verdinelli, Isola Verde Giardini di Piras Riccardo, Itabita dei fratelli Crabuzza, Premoli Paola, Sassu Gavino Banari, Scavi e movimento Terra Piu Massimo, Segasidda srl di Pisoni Basilio e Zoroddu Davide Banari) ha consegnato alla Farmacia ospedaliera di via Monte Grappa un gran numero di visiere, tute tyvek, stivali in gomma, guanti in lattice e nitrile.

La donazione si aggiunge a quelle formalizzate già nei giorni scorsi dagli studi odontoiatrici privati di Sassari e del territorio che da subito hanno donato dispositivi individuali di protezione. Quindi ancora privati che hanno consegnato alla Farmacia ospedaliera tre termometri per i pre-triage e 300 mascherine.

A queste si è aggiunta la donazione dell’Emporio del Golfo di Porto Torres che ha donato tute in tyvek, guanti in lattice, tute monouso e copricapo in tyvek.

Proseguono, intanto, le raccolte fondi organizzate dai privati per l’ospedale sassarese, attraverso le piattaforme on line Gofundme.

Da alcuni giorni ha preso il via anche quella della rivista internazionale Jidc a favore del laboratorio analisi di Microbiologia e Virologia dell’Aou, attraverso il conto corrente del Journal of Infection in Developing Countries IBAN: IT55Y0101517201000070225952 – SWIFT CODE: BPMOIT22XXX – Causale: Emergenza Covid-19 Sassari-Sardegna.

A questa iniziativa ha già aderito il Comune di Stintino che, con una delibera di giunta del sindaco Antonio Diana, ha già destinato 8 mila euro.

Ancora una raccolta fondi è stata avviata dall’associazione di oncoematologia “Mariangela Pinna” che si è impegnata all’acquisto di un ventilatore polmonare per la Rianimazione dell’Aou, con i versamenti da destinarsi ai conti Iban IT71Z0760117200000037221140 oppure conto corrente postale 37221140.

Importante contributo arriva dall’Unione dei Comuni del Meilogu che in questi giorni formalizzeranno la donazione di due respiratori polmonari mobili.

Questa mattina, inoltre, sono state consegnate alla Farmacia ospedaliera 500 mascherine chirurgiche, donate dalla Chiesa cristiana evangelica cinese di Roma.

La Regione Sardegna, inoltre, ha comunicato la possibilità di versare un contributo sul conto corrente intestato alla Regione con la causale “Emergenza Coronavirus – Donazione” – IBAN T72L0101504999000070673111 Tesoreria del Banco di Sardegna.

Resta sempre valido l’invito dell’Azienda a prendere contatti con la stessa azienda che individuerà le priorità, beni, materiali di consumo, apparecchiature necessarie in questo momento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Svolgi la seguente operazione * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.