Lega. Approvata la delibera che prevede la regionalizzazione della motorizzazione civile

Todde e Giagoni: “Grande soddisfazione per aver trasformato le parole in aula in realtà”

Già da qualche mese si fa sempre più pressante la richiesta di trasferire le competenze della motorizzazione dallo Stato direttamente in capo alla Regione. Una necessità fattasi sempre più improrogabile anche a causa dei gravi disservizi che si sono registrati nelle varie sedi, con ovvio scotto pagato dagli utenti, precipitati nel caos a causa di una gravissima carenza di organico cui il governo centrale non è stato in grado di porre rimedio.

La Giunta Solinas, perciò, preme il piede sull’acceleratore e quest’oggi approva una delibera che da mandato alla Direzione Generale dei Trasporti di predisporre uno schema di decreto legislativo recante il trasferimento delle funzioni in materia di motorizzazione civile, così come avviene nelle altre regioni e province a Statuto speciale. “Le parole spese in aula, circa il nostro impegno nel non lasciar cadere nel dimenticatoio la questione come avvenuto in passato, si sono trasformate in realtà.” Asserisce Giorgio Todde, Assessore ai Trasporti in quota Lega “Sin da subito ci siamo mostrati sensibili sull’argomento e desiderosi di trovare una soluzione avviando interlocuzioni dirette con il Ministero, impegnandoci a richiedere il trasferimento non solo delle competenze ma anche delle risorse.”

Il capogruppo Lega commenta con positività la notizia affermando “Si tratta di un atto importante in grado di rendere efficace un sistema che ha subito spesso un blocco del servizio al cittadino, mostrando inefficienze tali da comportate non solo ovvi disagi per gli utenti ma anche aggravi fiscali per gli autotrasportatori. Una situazione protrattasi nel tempo a causa della mancanza di attenzione e programmazione ad opera del governo nazionale. La regionalizzazione consentirà in primis il potenziamento degli uffici e sarà in grado anche di garantire l’intervento tempestivo dell’organismo regionale qualora si presentino situazioni di emergenza o disagio.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Svolgi la seguente operazione * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.