Donne che pagano per il sesso

Donne etero che cercano escort: racconti di escort e gigolò, i dati di Escort Advisor

La nostra società cambia e vede la figura della donna sempre più emancipata e indipendente. Un nuovo segnale di questo fenomeno viene dall’approccio delle donne alla trasgressione ed alla sessualità, in particolare dalla crescita di donne che cercano il sesso a pagamento.
Lo evidenzia l’ultima ricerca di Escort Advisor, il primo sito di recensioni di escort in Europa: non solo uomini navigano sul sito (il 53° più visitato in Italia), ma anche una percentuale in crescita di donne, nel 2019 pari all’11% del totale. Se da inizio anno sono stati 16.246.423 gli utenti unici del sito, ben 1.787.106 di questi sono donne.
Ancora più evidente il dato se paragonato al 2018, quando la percentuale di utenti donne era stata solo del 6%, una crescita quindi dell’83% in pochi mesi. Le donne inoltre passano anche più tempo sul sito rispetto agli uomini: impiegano circa un minuto e mezzo in più nella consultazione dei profili.
Ma questa crescita si riscontra anche dal lato delle sex workers: circa il 2,6% delle presentazioni di escort e degli annunci indicizzati dal 2014 ad oggi cita esplicitamente “disponibile per incontri con donne.
I motivi di un tale interesse da parte del mondo femminile?
Di certo la curiosità, anche dettata dalla popolarità del sito negli ultimi mesi provocata dai media, che hanno catapultato il sito fra i 60 siti più visitati in Italia in assoluto ed al primo posto del settore con una crescita dal 2018 del 44% di utenti e accessi da tutta Italia.
Sempre più spesso le donne frequentano infatti il sito alla ricerca di esperienze con escort donne. Non solo gigolò, ora anche le escort sono richieste dall’universo femminile. Particolare anche che chi contatta le escort siano spesso donne sposate, etero e in carriera.

In crescita, dunque, il numero di donne disposte a pagare per il sesso. Lo raccontano le recensioni, ma soprattutto le sex workers.
Come ad esempio Pamela, escort di Lucca, che pratica la professione a tempo pieno da circa 3 anni:
Nella maggior parte dei casi ricevo coppie e spesso è la donna che mi contatta per prendere appuntamento, ma vengono da me anche le donne singole. Nel caso delle coppie, soprattutto le prime volte, la componente femminile cerca il piacere del compagno, mentre quando tornano, le fantasie spaziano, perchè si instaura un’affinità. Le donne singole che ricevo sicuramente sono alla ricerca del piacere, ma non solo.
Si potrebbe pensare che siano lesbiche, ma non è così. Nella maggior parte dei casi sono donne che hanno un compagno o un marito, una vita “normale”. Si ritrovano però ad avere certe esigenze che non riescono ad esternare ai loro uomini. Molte sono inquadrate dalla società e si sentono a disagio avendo un determinato tipo di voglie. La donna richiede un atto fisico fatto con le attrezzature giuste, ma in molti casi vogliono proprio esternazioni di affetto, attenzioni particolari. Ad esempio, hanno molto piacere dopo il servizio di essere cercate al telefono magari con un messaggino. Molte lamentano di avere dalla parte maschile freddezza e le attenzioni che ricevono, alla fine sono tutte rivolto all’atto sessuale. Non possono chiedere solo le coccole perchè al marito scatta subito l’ormone. La donna non ha bisogno solo di questo, ma di tante altre cose.
L’uomo è molto più fisico, mentre la donna per arrivare al piacere ha bisogno del contorno. La donna può diventare l’amante perfetta se stimolata in maniera corretta. Fino a 10 anni fa non avrei mai pensato di andare con una donna, poi mi sono dovuta ricredere. In Italia viviamo in una società in cui si è molto limitati, se si va all’estero già cambia. Le donne delle coppie vanno dai 25 ai 45 anni, le singole invece vanno tutte sopra ai 40 fino ai 50 anni. Sono tutte etero con famiglia o comunque un compagno, ma che si concedono un momento di relax solo per loro. Una collega mi ha raccontato che dove lavora lei, in una grande città, riceve donne dello spettacolo o di rilievo che si concedono una parentesi del genere.

Giulia escort di Bologna, che da 5 anni esercita la professione, da circa un anno e mezzo, si propone principalmente alle coppie, anche se non le dispiacerebbe ricevere solo il gentil sesso:
Sessualmente le donne sono sorprendenti. Sono predisposte a “fare da uomo”, oppure vengono con il marito per provare situazioni a tre. Alcune sono aperte, come se ci si conoscesse già, altre invece sono più timide e bisogna quindi scioglierle. Hanno veramente diversi comportamenti. Si va dalla donna disinibita che ti bacia alla francese appena ti vede, a quella più “casta”. Nelle coppie, spesso l’uomo si esclude subito, sta a guardare e la donna si fa coinvolgere interamente. Capita che le mogli, le amanti o le fidanzate mi chiamino per prendere appuntamento e proporre un gioco, come ad esempio vedere il proprio uomo con un’altra donna.
La cosa curiosa è che quando è la donna a chiamare, lei vuole stare a guardare come l’uomo si rapporta con la escort. Quando invece è l’uomo a prendere appuntamento, i ruoli si invertono. Non nasco come bisessuale, ma mi intriga e diverte il gioco a tre che coinvolge anche altre donne, anche se ho i miei gusti: se il tipo di “femmina” che ho davanti non mi piace, non c’è verso. È successo nei miei anni di esperienza che ragazze molto giovani, anche di 20, 25 anni, mi chiamassero. L’incontro con una donna non può durare solo 5 o 20 minuti, ma ci vuole un lasso di tempo molto più lungo.
La cosa che le donne richiedono di più è il bacio saffico, già solo quello ti prende e ti appassiona quando trovi quella che sa baciare: con il singolo bacio alla francese si può creare un trasporto sensuale molto intenso. 

Elena escort di Agrigento, esercita la professione da 7 anni e spiega che di solito vengono da lei più le coppie, ma si diverte più la donna che l’uomo:
Molto spesso è la donna che chiama per la coppia, sono mogli che vogliono fare un regalo al marito, uomini e donne amici oppure anche amanti. Le donne sono animate dalla passione, vogliono essere comandate da un’altra donna utilizzando anche i sex toys.
Propendono per un gioco erotico diverso rispetto a quello tra moglie e marito che fanno a casa. Le donne che vengono da me sono etero che vogliono provare un gioco sessuale differente. Ho deciso di ricevere anche le donne perchè trovo un’ipocrisia che si divertano solo gli uomini. In questi anni di attività ho notato che sono le donne a prendere l’iniziativa sempre di più.

Escort Advisor raccoglie dal 2014 recensioni su qualsiasi tipologia di sex worker, inclusi i gigolò; quelli recensiti su Escort Advisor rappresentano solo l’1% totale delle recensioni ricevute. Considerata una stima di sex workers attivi annualmente in circa 100.000, questo significa che i gigolò professionisti in Italia sono probabilmente intorno ai 1.000.

Una delle istituzioni del settore in Italia è Roy Gigolò, che ha iniziato 20 anni fa questa carriera per gioco, ma ha poi rivoluzionato il modo di concepire questa professione puntando sull’eleganza e lo stile:
I gigolò sono variegati, le donne hanno molte fantasie e ti chiamano per qualsiasi motivazione: dal semplice accompagnamento, al divorzio, al funerale, al matrimonio, al fare sesso, a fare ingelosire qualcuno. In linea di massima l’incontro classico è quello con cena e dopo cena, che potrebbe essere finalizzato al sesso. Ci sono però i servizi anche per le coppie, per la verginità, per la disabilità. Molto probabilmente per un gigolò il settore è molto più variegato come lavoro rispetto ad una escort; non è chiamato solo per il sesso, che è circa il 60% del servizio.
La donna è molto cerebrale, quindi il cervello per lei è importantissimo e ogni rapporto che costruisci con una cliente è sempre molto relazionale, mai fine a sè stesso o semplicemente sessuale. Poi l’essere umano crede nel suo profondo nell’amore, quindi ci deve essere un minimo di trasporto che fa sì che la donna si possa lasciare andare completamente. Però, l’universo femminile è cambiato molto, soprattutto anche grazie ai media, alla pubblicità e all’esposizione di questo mestiere. E’ aumentata la richiesta e di conseguenza anche l’offerta, che è quasi triplicata. Le donne fanno sempre più riferimento a questo tipo di servizio perchè stanno iniziando a diventare sempre più simili agli uomini. L’acquisizione di ruoli, di potere, il fatto di lavorare e di avere più soldi a disposizione, libertà, le porta anche a consumare un sesso più veloce, senza controindicazioni.
Ad esempio, oggi farsi un amante è pericoloso per molte donne, soprattutto se sono influenti, famose o sposate con uomini importanti, quindi per una donna così è più conveniente chiamare un gigolò, che poi pagherà e andrà via. Questo ha fatto sviluppare la figura del gigolò, che è un uomo a servizio della donna a 360°.

Le donne si collegano a Escort Advisor da tutta Italia, anche se la maggioranza lo fa dalle principali città.
Nel 2019 questa la classifica: Milano 22%, Roma 18%, Torino 5%, Bologna 4%, Catania 3%, Palermo 3%, Parma 2%, Firenze 2%, Napoli 2%, Modena 2%, Treviso 3%, Verona 2%, Udine 2%, Lecce 2%, Vicenza 2%, Bari 1%, Brescia 1%, Venezia 1%, Genova 1% , Bergamo 1%, Rimini 0,76%, Padova 0,71%, Como 0,63%, Salerno 0,59%, Perugia 0,53%, Bolzano 0,49%, Sassari 0,40%, Cagliari 0,36%, Ancona 0,24%, Pescara 0,15%.
Le utenti donne che hanno un’età compresa tra i 18-24 sono il 19%, tra i 25-34 il 40%, tra i 35-44 il 21%, tra i 45-54 il 18%, tra i 55-64 il 7%, oltre i 65 anni il 5%.
Donne che partecipano anche sempre più volentieri alla community, in cui Escort Advisor conta in Italia 172.672 utenti registrati. Circa 2.100 sono le donne che hanno scritto circa 2.480 recensioni, un fenomeno esploso di recente (il 77% è arrivato nell’ultimo anno).
Numeri parziali, perchè alla registrazione,il sito permette di dichiarare il sesso, ma non in modo obbligatorio, per ricevere delle informazioni personalizzate tramite email e sul sito, ma gran parte degli utenti non lo fa, per motivi di privacy.
Escort Advisor è primo sito di recensioni di escort in Europa, ha inventato il settore delle “recensioni adult riferite alle escort”. In Italia ha oltre 2 milioni di utenti al mese ed è tra i primi 60 siti più visitati in assoluto (fonte: Alexa.com – Amazon). È attivo inoltre in Spagna, Germania e UK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Svolgi la seguente operazione * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.