Sassari punto di partenza per il rinnovo della flotta ARST su ferro e su gomma

Oggi 15 ottobre, la cerimonia di presentazione dei nuovi bus

Si terrà oggi dalle ore 10 fino alle 12.30 circa nella sede ARST di Sassari, la Cerimonia di presentazione del secondo lotto di 41 autobus che completano la fornitura dei 76 nuovi autobus che contribuiranno al rinnovo integrale della flotta ARST.

All’iniziativa sono stati invitati i rappresentanti delle istituzioni, delle organizzazioni sindacali e datoriali e del settore del trasporto pubblico.

Durante la Cerimonia interverrà il Presidente della Regione Sardegna Christian Solinas e l’Assessore dei Trasporti Giorgio Todde. Porterà i suoi saluti il Sindaco di Sassari Nanni Campus.

“Sassari è uno dei nodi pulsanti del sistema di trasporto multimodale ferroviario, metrotranviario e su gomma che la Regione ci ha affidato. Qui abbiamo presentato, 2 anni fa, i 6 nuovi moderni treni Stadler in servizio per Alghero e qui presentiamo oggi i 41 nuovi Bus che andranno a migliorare l’offerta di trasporto pubblico su gomma”. Così Chicco Porcu commenta la scelta di presentare a Sassari i nuovi autobus.

“Vogliamo garantire pienamente il diritto alla mobilità interna, specie nei territori più disagiati, con un servizio pubblico di qualità” è il commento dell’Assessore regionale dei Trasporti Giorgio Todde che sottolinea come “c’è uno stretto legame tra i progetti di rinnovo della flotta ARST e l’accordo con Trenitalia per l’entrata in servizio del nuovo treno basculante Caaf 465.

L’obiettivo più generale, infatti, è quello di rilanciare e migliorare sia l’offerta di trasporto pubblico su ferro che quella su gomma”.

Sulla cerimonia di inserimento dei 76 nuovi bus ARST l’Assessore ricorda che “è solo la prima fase di un progetto molto più ampio che, con investimenti per oltre 150 milioni di euro, già convenzionati, consentirà all’operatore regionale un rinnovo integrale della propria flotta e un salto decisivo nei propri standard di servizio sia dal punto di vista dell’efficienza operativa che per l’affidabilità e il comfort garantito agli utenti”.

Per l’Amministratore Unico di ARST Chicco Porcu, il piano d’investimenti nel settore del TPL voluto dalla RAS è strategico: “sentiamo grandissima la responsabilità di collegare ogni giorno 369 comuni su 377 della Sardegna, dai piccoli borghi alle zone urbane più densamente abitate, trasportando ogni giorno oltre 60mila utenti tra cui lavoratori pendolari, ma soprattutto studenti che usano i nostri mezzi per andare a scuola e prepararsi per un futuro migliore”.

Per farlo, ricorda Porcu, non basta soltanto l’impegno dell’azienda: “il rinnovo della flotta affidata ad ARST, che ha ben 13 anni di anzianità, è il presupposto per abbattere i costi operativi e rendere più competitiva l’offerta di trasporto pubblico, ma, soprattutto, per dare un messaggio positivo ai nostri giovani utenti, per dirgli che investiamo sul loro futuro consentendogli di viaggiare con decoro, comfort e ancora maggiore sicurezza”. Per questo, conclude Porcu “siamo grati alla Regione per aver finalmente messo al centro della propria attenzione gli indispensabili investimenti per un settore, come il trasporto pubblico locale, strategico per uno sviluppo armonico e sostenibile della Sardegna”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Svolgi la seguente operazione * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.