Oschiri. “Sa Panada” taglia il traguardo dei 30 anni di attività e gli oltre 20 milioni di panadas prodotte

Il pastificio artigiano di Oschiri festeggia con una due giorni di eventi per raccontare il prodotto, il territorio e una realtà imprenditoriale tutta al femminile. In Gallura Chef, giornalisti, food blogger ed esperti per la presentazione del nuovo prodotto “Sa Panadolce”
Il pastificio artigiano “Sa Panada” di Oschiri festeggia i suoi primi 30 anni di attività e il centro della Gallura si prepara a una “due giorni” di eventi per celebrare i traguardi dell’impresa leader in Sardegna per la produzione di panadas. Dall’azienda oschirese, infatti, negli ultimi 3 decenni, sono usciti oltre 20 milioni di “tortini di pasta ripieni di carne e verdure”, distribuiti nei migliori supermercati, ristoranti e punti vendita nei 5 continenti, raggiungendo, così, le tavole degli acquirenti in tutto il mondo, dalla Russia fino al Giappone.
Per tagliare il traguardo del trentennio, sabato 14 e domenica 15 settembre, chef, giornalisti, food blogger, esperti, distributori e cultori della panada provenienti da tutta Italia, saranno impegnati nei press ed educational tour in azienda e nel territorio circostante, e nella conoscenza e degustazione dei prodotti locali. Per l’occasione, verrà presentata “Sa Panadolce”, prodotto innovativo e rivoluzionario che sarà protagonista della cena gourmet curata dello chef Roberto Paddeu, in esclusiva per gli ospiti dell’evento e presto distribuita in maniera capillare. Ampio anche il risalto che l’iniziativa avrà sui social: con l’hashtag #SaPanada30, i blogger immortaleranno i momenti della serata e rilanceranno sulla rete tutte le immagini dell’iniziativa.
Dal 1989, anno in cui Laura Achenza ha avviato la produzione delle panadas in un piccolo laboratorio nel cuore del paese, l’azienda è cresciuta fino a diventare una realtà capace di esportare il gusto della tradizione in tutto il mondo. La cura per il prodotto e la ricerca dei sapori tradizionali – sempre al centro delle produzioni del pastificio – si è sposata con una nuova visione, di cui si sono fatte portatrici Valentina e Martina Meloni, 29 e 24 anni, attente ai nuovi trend e alle opportunità offerte dai mercati esteri.
Dalla ricerca di nuove materie prime e dalla combinazione di differenti sapori nasce “Sa Panadolce” novità inedita a livello mondiale, nata del desiderio di Valentina e Martina di proporre al mercato un prodotto nuovo, originale e gustoso e dalla sperimentazione condotta in collaborazione con il Dipartimento di Agraria dell’Università di Sassari e cofinanziata da Sardegna Ricerche, con il bando Servizi per l’Innovazione nelle MPMI.
“Quest’anno festeggiamo i primi 30 anni di attività – afferma Laura Achenza Amministratore di Sa Panada – ricchi di sogni, duro lavoro, passione, tenacia e sacrifici. Quello che mi rende orgogliosa è rivedere nelle mie figlie, la mia stessa perseveranza e la forza di non arrendersi mai”.
“Non è semplice stare sul mercato con un monoprodotto – continua Martina Meloni Responsabile Commerciale di Sa Panada – ma grazie alla loro versatilità, le panadas, ben si adattano ad essere consumate in diversi momenti della giornata. Per rispondere alle esigenze di un mercato in continua evoluzione, abbiamo sviluppato Sa Panadolce, ideale come colazione, snack e dessert”.
“Ci ricordiamo bene da dove siamo partite e direi anche ripartite 4 anni fa – continua Valentina Meloni Responsabile Comunicazione di Sa Panada – quando io e Martina abbiamo deciso di lavorare in azienda e riprendere in mano l’attività. Ora guardiamo avanti portandoci dietro il bagaglio di esperienze preziose che abbiamo avuto la possibilità di fare in questi anni”.
Il primo appuntamento, la mattina di sabato 14 settembre, per blogger e giornalisti regionali e nazionali, che verranno coinvolti in un press tour aziendale per conoscere la realtà imprenditoriale familiare, tutta al femminile, che in maniera innovativa porta avanti la produzione artigianale di uno dei prodotti tipici della gastronomia sarda. La giornata proseguirà con una visita al MuseOs, il museo etnografico di Oschiri.
Alle 18.00 Conferenza Stampa, che si terrà presso “Il Nuraghe del Lago Coghinas”, dal titolo “Sa Panada 30”. Previsti gli interventi di Laura Achenza, Titolare del Pastificio Sa Panada, “Da una passione, il mio lavoro”, di Valentina Meloni, Responsabile Comunicazione di Sa Panada, e di Martina Meloni, Responsabile Commerciale di Sa Panada, su “30 anni di storia e uno sguardo al futuro” e di Roberto Paddeu, Titolare e Chef di Frades a Porto Cervo, con “Il gusto è servito”, che curerà la cena a base di panadas gourmet, nella suggestiva location ai piedi del lago Coghinas, in occasione della quale verrà presentata “Sa Panadolce”.
Il giorno seguente, domenica 15 settembre, si prosegue in un tour guidato alla scoperta del territorio di Oschiri, con visita presso l’altare rupestre di Santo Stefano, Chiesa di Nostra Signora di Othi e Chiesa di Nostra Signora di Castro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Svolgi la seguente operazione * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.