Il Sardismo oltre le polemiche

Sardismo. Piaccia o non piaccia, il Partito Sardo d’Azione pulsa. Non presenta quei segni d’invecchiamento che portano invece certe affermazioni ispirate più da sbiaditi ricordi di famiglia, (dimenticati in una vecchia cassapanca e mai degnati di attenzione), che a veri e propri moti dell’animo ferito.

I Sardisti non dimenticano le proprie radici anzi, le valorizzano, ne hanno cura e si preoccupano di mantenere accesa la fiamma dell’appartenenza, senza trascurare la vocazione, grazie alla quale hanno attraversato epoche e si espongono alla vulnerabilità dei giudizi come quelli, estemporanei, che in questi giorni abbiamo letto.

Il nostro compito è stato e rimane quello di capire il presente e farci carico dei bisogni dei Sardi. Le “comparse” nei momenti di gloria ci ricordano soprattutto, quanto sono mancate, nei periodi bui, lunghi e difficili che il sardismo ha attraversato. Non un intervento, non una parola, non un gesto d’affetto. Posso dire senza tema di smentita che, solo la tenacia di un gruppo resistente e fedele ai quattro mori, ha salvato il Sardismo.

Il sardismo, dunque, oggi ha saputo interpretare la crisi e in ragione della sua storia e della sua modernità, si assume l’onore e l’onere di custodirlo. Siamo convinti che il traguardo che ci attende si avvicina, ed è raggiungibile.

Vogliamo essere eroici in un’epoca di millantatori. Vogliamo trovare temi di unità e lasciare gli scontri a coloro che provano insistentemente a disgregare un progetto di solidità e di felicità per il Popolo Sardo.

Carla Puligheddu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Svolgi la seguente operazione * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.