Caruso (Mov. Sociale Sardo): «La sinistra cagliaritana viola l’articolo 18 del TULPS»

«È veramente grottesco vedere decine di persone inneggiare al rispetto di presunti doveri e normative internazionali, mentre loro stesse stanno contravvenendo a fondamentali norme di pubblica sicurezza», queste le parole di Daniele Caruso, Segretario Regionale, nonché esponente del Movimento Sociale Sardo.

«Dubitiamo che la manifestazione organizzata ieri sera dalle sinistre a Cagliari sia stata preavvisata alla Questura nei termini di legge (3 giorni prima) -prosegue Caruso-, a meno che non siano preveggenti. Siamo certi che la Questura abbia svolto gli accertamenti dovuti. Vogliamo in ogni caso stigmatizzare l’ipocrisia di chi ha manifestato ieri violando l’articolo 18 del TULPS. Pertanto, i nostri legali stanno studiando la possibilità di una formale denuncia contro ignoti.

Inoltre, ci chiediamo se il Comune sanzionerà il mancato rispetto della normativa sulla sicurezza (safety) durante le pubbliche manifestazioni che impone precisi doveri agli organizzatori e allo stesso Comune», così conclude il Segretario Regionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Svolgi la seguente operazione * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.