Replica alle dichiarazioni del sindaco di Belvì sul Laboratorio Analisi del San Camillo di Sorgono

In riferimento alle dichiarazioni del vicesindaco di Belvì sul presunto blocco del Laboratorio Analisi dell’Ospedale San Camillo di Sorgono la Direzione dell’ATS Sardegna/ASSL Nuoro intende precisare quanto segue:

  • Non corrisponde al vero l’affermazione secondo cui alcuni pazienti «si sono dovuti rivolgere a laboratori privati», perché al San Camillo mancavano i reagenti. Il Laboratorio analisi del Presidio Ospedaliero San Camillo di Sorgono ha sempre garantito tutte le prestazioni (a maggior ragione le urgenze), e – ad oggi – nessun paziente è mai stato dirottato verso strutture private;

  • Infatti, qualora dovessero verificarsi criticità, le urgenze verrebbero comunque garantite in raccordo con il Laboratorio Analisi del Presidio Ospedaliero San Francesco di Nuoro;

  • Nei giorni scorsi si è verificato un rallentamento nell’effettuazione di una sola tipologia di esame (inerente la specialità endocrinologica), a causa della difficoltà nel reperimento di un reagente. Rallentamento che è ormai superato, dato che, nel frattempo, il problema è stato risolto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Svolgi la seguente operazione * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.