Progetto Accoglienza. Al Consorzio Turistico Sa Corona Arrùbia i bambini bosniaci

Il Consorzio Turistico Sa Corona Arrùbia collabora attivamente ai progetti di grande rilievo sociale, interpretando il proprio ruolo di ente di promozione turistica del territorio come un’occasione per affiancare chi si adopera per far vivere la Sardegna come un’esperienza di vita, di formazione e di svago.

Con questi intenti domenica 14 gennaio, presso il Museo Naturalistico del Territorio “G.Pusceddu”, l’ente di promozione turistica della Marmilla avrà il piacere di ospitare le famiglie e i loro i piccoli ospiti provenienti dalle aree interessate dal conflitto balcanico degli anni ’90 nell’ambito del “Progetto Accoglienza” promosso dall’associazione LUCIANO LAMA ONG-ONLUS.

L’associazione si occupa dell’accoglienza in Italia di bambini Bosniaci. I bimbi ospitati provengono da una realtà socio-economica molto disagiata e prevalentemente da case famiglia e orfanotrofi. Lo scopo dell’associazione sorta nel periodo del conflitto Balcanico, che ha toccato apici di crudeltà e di violenza verso la popolazione civile come non si credeva più possibile nell’Europa di fine ‘900, è quello di offrire ai bimbi una vacanza di gioia e spensieratezza per creare e rafforzare la cultura della pace e della fratellanza tra i popoli.

 

Il progetto di accoglienza, oltre ad offrire a questi bambini una vacanza che li colmi di amore e attenzioni, ha come finalità anche quello di sostenere la diffusione di valori che rafforzino la naturale propensione dell’uomo a sostenersi pur nelle avversità.

 

Una visita presso una struttura la cui vocazione è quella di diffondere e divulgare l’approccio scientifico alla conoscenza del mondo, si propone di essere un’esperienza che i bambini e le famiglie ospiti porteranno nel cuore a lungo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Svolgi la seguente operazione * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.