Santa Teresa Gallura. Giro Ciclistico: Granfondo Costa Smeralda”, martedì 25 aprile 2017

Terza tappa – “Granfondo Costa Smeralda”

Martedì 25

km 172,723 – dislivello complessivo m. 2.295 – (codice

openrunner:6510657)Partenza: ore 09.15

Ristori: 3+finale
Arrivi in Tempo Massimo: ore 17.00
Premiazioni: nella piazza di Santa Teresa Gallura appena dopo l’arrivo dei primi tre assoluti – NON sono previste premiazioni per le categorie.

ISCRIZIONI “DI GIORNATA” – possono partecipare alla gara anche persone non iscritte al GiroSardegna.

Iscrizioni alla “Granfondo” o “Mediofondo”: per effettuare l’iscrizione alla gara, i ciclisti debbono essere in possesso di tessera ciclistica (FCI o Enti) valida per l’anno 2017 e debbono munirsi del Chip di rilevamento tempi della Winning Time.

Le iscrizioni via fax/mail costano Euro 20.00 e si chiudono il 15/4 con modulo individuale/collettivo e la ricevuta del versamento fatto (indirizzare le mail a girosardegna@gmail.com ed i fax allo 070898226).

MODULO ISCRIZIONE GRANFONDO

Ci si può iscrivere in loco nell’Hotel Villaggio La Marmorata di Santa Teresa Gallura il pomeriggio di sabato 22/4 versando Euro 25,00 oppure alla partenza gara versando Euro 30,00.

NON è previsto il “Pasta Party”.

ATTENZIONE: nel pacco-gara NON c’è gadget e NON sono previsti premi di categoria

La consegna dei numeri di gara agli iscritti di giornata sarà fatta sabato 22/4 (dalle 16.00 alle 20.00) a Santa Teresa Gallura nell’hotel Villaggio La Marmorata oppure alla partenza della gara il 25/4 (dalle 07.30 alle 08.30)

La gara ha una propria autonomia e si possono iscrivere anche ciclisti che non fanno l’intera settimana: ci saranno quindi certamente ciclisti sardi impegnati in quella che è la prova più importante dell’Isola.

I ciclisti che concorrono alle classifiche del GiroSardegna si riconosceranno tra di loro perché hanno numeri di gara con numerazione differente, con nome del ciclista e colori diversificati per categorie; gli iscritti “di giornata” hanno invece il numero di gara su sfondo bianco.

La tappa è lunga ed impegnativa … ma è assolutamente bella sotto tutti i punti di vista!

Arrivare al traguardo NON sarà facile: sarà quindi un orgoglio riuscire a ricevere sulla linea di arrivo la medaglia finale consegnata a tutti i finisseurs.

Poi, nella piazza centrale di Santa Teresa, sarà offerto un piccolo ristoro finale (niente “pasta-party” quindi) e si svolgeranno le premiazioni di giornata.

ATTENZIONE: saranno chiamati sul podio, subito dopo il loro arrivo, UNICAMENTE i primi tre arrivati.

La gara NON prevede le premiazioni delle categorie di età e nella giornata NON si assegnano le Maglie Nere.

I tempi di gara di tutti i concorrenti, regolarmente rilevati, formeranno le classifiche di giornata (sarà pubblicata sia la Classifica Assoluta che le Classifiche di Categoria con tutti gli atleti giunti al traguardo); i tempi di gara degli iscritti al GranGiro incideranno nelle classifiche generali e di categoria del GiroSardegna.

IL PERCORSO: Si parte andando in direzione Palau facendo un poco di “pianura sarda” ed attraversando Porto Pozzo; si prosegue sulla SS133 fino ad incontrare la SS125 e quindi si raggiunge Palau ma, appena entrati in paese, si svolta nella ripida salita che sale al punto panoramico da cui si domina tutto l’arcipelago di La Maddalena.

Si scende poi alla bellissima strada costiera che giunge fino a Cannigione. Si supera l’abitato per andare in Costa Smeralda che inizia appena dopo il bivio di Baja Sardinia dove è posto anche il primo ristoro: la strada che i ciclisti percorrono mostra tutte le bellezze della Costa più famosa del mondo (Poltu Cuatu, Liscia di Vacca, Porto Cervo, Pevero, Cala di Volpe, Capriccioli) poi si sale a San Pantaleo per vedere la Costa anche dall’alto delle rocce granitiche e quindi si riscende fino alla circonvallazione di Arzachena dove è posta la divisione percorsi (km 83).

Poi i granfondisti lasciano i saliscendi della Costa per entrare profondamente nel territorio della Gallura andando ad affrontare una serie di salite più impegnative dapprima per giungere a Sant’Antonio di Gallura, dove trovano il secondo ristoro, e quindi a Luras (dopo il paese segue una bellissima discesa ed una risalita che porta nella SS133); si riscende a Bassacutena a re-incontrare i mediofondisti ed il terzo ristoro.

Poi, nella litoranea, si fanno gli ultimi chilometri fino al traguardo di Santa Teresa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Svolgi la seguente operazione * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.