Una chemise al Circolo Sassarese – Presentazione del libro di Fabrizio Casu

Lunedì 14 dicembre alle ore 18.00, in collaborazione con l’associazione culturale Tabularasa, Fabrizio Casu presenta il suo saggio di storia della moda, “IL LUNGO VIAGGIO DI UNA CHEMISE/ UN’ EPOCA ATTRAVERSO UN ABITO“, presso la prestigiosa sede del Circolo Sassarese (Via Mercato, 07100 Sassari).

Apre la serata una mini-sfilata di chemise dell’ Atelier Gurusele, ricostruite filologicamente dalla stilista Lucia Deligios con la consulenza tecnica dell’autore.

Lo storico dell’arte Alessandro Ponzeletti introduce lo scrittore ed infine lo stesso Fabrizio Casu illustra l’evoluzione della Chemise attraverso un percorso commentato di immagini tratte dalla ritrattistica anglo francese del XVIII e del XIX secolo.

12301517_931147263599592_20163018513484511_n

Semplice e sciolta come una tunica, la chemise “nasce” sotto il segno della modernità più radicale: essa promuove la simbiosi fra corpo ed abito e, con la sua immacolata innocenza, cancella gli artifici e le costrizioni della moda rococò.

Maria Antonietta, l’ultima regina di Francia, se ne innamora follemente: la indossa nella privacy fiabesca del Petit Trianon, la impone come dresscodedelle sue fêtes champêtres e né lancia la tendenza attraverso lo scandaloso ritratto di Vigée Lebrun.

Ma sono soprattutto le Merveilleuses del Direttorio a farne una moda globale (e trasversale): essa interpreta alla perfezione la nuova sensibilità neoclassica e soprattutto sta bene a tutte le donne.

Questo indumento attraversa i continenti (dall’Europa all’America) e le stagioni politiche (dall’Ancien regime all’Impero napoleonico), ma  il suo viaggio è prima di tutto concettuale: da capo di biancheria ad abito formale; dal mondo infantile al guardaroba adulto; da divisa elitaria a fenomeno di massa.

In una fase di transizione brevissima ma densa di cambiamenti, essa riassume esteticamente tutte le istanze culturali che incontra nel suo cammino e diventa significativamente lo spartiacque fra il vecchio mondo fino ad allora conosciuto e quello nuovo, edificato sulle ceneri della Rivoluzione.

BRUCHURE CIRCOLO - Copia

Fabrizio Casu, nato a Sassari nel 1980, ha frequentato il corso di fashion design alla NABA  di Milano e si è laureato nel 2005 con qualifica di “esperto e creativo del settore moda”. Dopo aver intrapreso un corso di cool hunting e uno di textile design, matura esperienza di stage presso la Mantero Seta di Como, operando nell’ufficio stile del brand “La Tessitura”. Ha svolto docenza di storia del costume e progettazione moda in scuole pubbliche e private di Sassari, ha organizzato due mostre personali, “Sardinian Gothic” e “Dialogo Alternativo fra Arte e Moda” ed ha partecipato nel 2011 alla Biennale Sardegna, iniziativa promossa da Padiglione Italia alla 54esima esposizione internazionale d’arte della Biennale di Venezia. Nel maggio 2013 ha pubblicato due saggi per la casa editrice EDES: “Novecento: il secolo della moda” e “Madonna, vampira postmoderna”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Svolgi la seguente operazione * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.