Tennistavolo Sardegna: Trofeo Internazionale Città di Norbello, l’esperienza di Carlo Rossi in Finlandia e la vittoria di John Michael Oyebode al torneo giovanile di Terni

Tanta gente ed entusiasmo alle stelle per una manifestazione collaudata. Anche la sesta edizione del Trofeo Internazionale Città di Norbello va in archivio con la massima soddisfazione da parte della dirigenza guilcerina che ha messo in cartellone diverse iniziative.

KUZNETSOV VINCE IL 6° TROFEO CITTA’ DI NORBELLO

Nove atleti e due donne danno spettacolo al numeroso pubblico seduto sulle tribunette amovibili. La spunta il russo Maxim Kuznetsov che in finale, dopo cinque set elettrizzanti, supera il suo connazionale Artem Panchenko. Podio più basso per il nigeriano Gbenga Kayode e dall’italo cinese Wei Jian. Tra i primi sei anche Riccardo Lisci e Carlo Fois. Completa la lista dei partecipanti: Maurizio Muzzu, Vilbene Mocci, Eleonora Trudu, Andrea Franceschi e Aziz Rasheed.

UN SASSARESE PRIMO NEL 5° TORNEO SPECIAL

Gian Carlo Idini prevale su una lista di partecipanti lunghissima proveniente da svariate plaghe dell’isola. Il portacolori della Libertas Ping Pong Monterosello di Sassari precede nella classifica finale Alessandro Pinna (Polisportiva Olimpia Onlus Carbonia), Orlando Mascia (Polisportiva Olimpia Onlus Sarrabus), Raffaele Caredda (Polisportiva Olimpia Onlus Carbonia), Jessica Rozzo (Santa Tecla Nulvi).

IL TERZO STAGE REGIONALE GIOVANILE

Tanto impegno ed abnegazione da parte dei giovani pongisti sardi convocati dal tecnico regionale Stefano Curcio per il terzo stage stagionale. Coadiuvato dallo sparring Massimo Ferrero e dagli allenatori Francesca Saiu, Christian Ferro e Nicola Pisanu, i piccoli hanno suddiviso in due momenti il loro operato. In mattinata ha prevalso il lavoro di quantità con ripetuti e faticosi esercizi al cesto. Nel primo pomeriggio i partecipanti hanno invece affinato tecnica e tattica. I partecipanti: Mascia Federico, Congiu Sara, Zucca Giulia, Anedda Serena, Stori Alessandra, Seu Francesca (ASD Muravera TT), Murgia Antonio, Fergiug Rossana, (ASD Santa Tecla Nulvi), Fois Matteo (ASD Tennistavolo Olbia), Mura Michela (ASD TT. La Saetta Quartu).

PRIMO STAGE REGIONALE DEI PONGISTI PARALIMPICI

L’importante era incominciare e così è stato. Sotto il coordinamento del tecnico regionale Massimiliano Mondello, con l’ausilio di Salvatore Scotto ed Eleonora Trudu, gli atleti paralimpici hanno provato l’ebbrezza degli allenamenti corali. Il vice presidente regionale del CIP Simone Carrucciu è al settimo cielo: “Ho voluto a tutti costi cominciare anche un percorso più tecnico, e già in questo storico appuntamento la risposta è stata sicuramente positiva, e sono sicuro che a furia di scandire gli appuntamenti, riusciremo a coinvolgere tante altre persone e crescere anche su questo fronte”.

AL POLACCO PASEK BOGDAN IL PRIMO PREMIO DEL CONCORSO FOTOGRAFICO INTERNAZIONALE

Dal titolo “Tennistavolo Artistico”, l’edizione 2015 si contraddistingue per un ulteriore aumento dei partecipanti. Lo scatto vincente, “Games” ritrae un’atleta nel bel mezzo di una partita. Piazza d’onore per il turco Ilter Murat e terzo posto per il sardo Lorenzo Riva.

CARLO ROSSI RACCONTA LA SUA PRIMA VOLTA CON I “GRANDI”

I risultati nudi e crudi non contano. Semmai è rilevante sapere che il pluri campione italiano quartese ha fatto un altro passo avanti nella sua breve ma esaltante carriera. A Lohja, in Finlandia, si è misurato in un torneo assoluto con la maglia azzurra. E non ha per niente sfigurato. Dedica quest’importante esperienza alla sua famiglia che non gli fa mai mancare il sostegno.

Soddisfatto?

Direi di perché non capita tutti i giorni di giocare con la maglia della nazionale in un torneo assoluto. Sono molto contento nonostante sapessi che si trattava di un torneo difficile. Ho dato il meglio di me, come sempre, ma in questa occasione con ancor più attenzione perché dovevo ripagare la fiducia che mi è stata accordata dallo staff tecnico della nazionale.

Cosa ti hanno detto i tuoi allenatori?

Di non badare troppo al risultato perché in gare del genere non è quello che conta. L’importante era constatare a che livello di gioco fossi arrivato. Da parte mia mi sono impegnato a fondo nel mostrare i lati migliori del mio repertorio.

Ti soddisfa il risultato finale?

Avrei potuto scalare qualche posizione, ma sarei potuto anche andare peggio. Ho vinto belle partite, ne ho perso altre che avrebbero potuto avere un esito diverso, quindi va bene così.

Differenze rispetto ad un torneo giovanile?

Potrebbe sembrare banale elencarle. Per esempio, dal punto di vista fisico è molto evidente, perché il colpo ha una “pesantezza” diversa dal mio. Il livello di gioco, essendo espresso prevalentemente da più grandi ed esperti è molto superiore, però sono cose normalissime che mi aspettavo di affrontare.

Come hai dato filo da torcere agli avversari?

Il mio gioco lo definirei classico. A quattordici anni il gioco fisico è difficile da esprimere e quindi per me risulta importante la tecnica e l’aggressività, l’intelligenza e la furbizia.

Un parere sugli avversari incontrati?

Alcuni avevano un gioco simile al mio, altri completamente diverso. C’era un po’ di tutto. Ho tanta ammirazione per i giocatori giapponesi, sempre molto forti, e poi per altri che conoscevo già, ma nessuno mi ha colpito per qualcosa di particolare.

Carlo Rossi (Foto Gianluca Piu)

Carlo Rossi (Foto Gianluca Piu)

GIOVANILI A TERNI: JOHNNY OYEBODE SU TUTTI

Nella città umbra va in scena il Secondo Torneo Nazionale Predeterminato Giovanile. Ad ottenere il risultato più eclatante è il marcozziano John Michael Oyebode che si aggiudica quello riservato agli Allievi maschili. Vince otto gare di fila, ma le più impegnative, ammette, sono state la semifinale contro Marco Cappuccio, e la finale sbrigata in quattro set contro il favorito Matteo Gualdi.

Per Johnny il primo risultato eclatante da quando si allena quotidianamente al Centro Federale di Formia. E proprio il diretto interessato illustra la giornata tipo nella cittadina laziale. “La sveglia suona entro le 7:20 e con la colazione devo sbrigarmi entro le 7:30. La scuola mi coinvolge dalle 8:40 alle 12:30 (tranne quando c’è allenamento mattutino). Il pranzo è servito alle 12:45; l’allenamento dalle 15:30 alle 19 con esercizi al tavolo e preparazione fisica. Si cena alle19:30 e poi sono completamente libero, tranne lunedì e martedì, giorni in cui sono previste sessioni di allenamento serale dalle 20:30 alle 22. Vado abbastanza d’accordo con tutti e nel tempo libero giochiamo alla Play Station, biliardo o biliardino. Penso di essere migliorato molto sotto l’aspetto tecnico-tattico”.

Johnny Oyebode (Foto Gianluca Piu)

Johnny Oyebode (Foto Gianluca Piu)

Nella stessa categoria il suo compagno di squadra Edoardo Loi si ferma agli ottavi, mentre un altro atleta della Marcozzi, Marco Poma, esce ai sedicesimi.

Dalla Sardegna sono giunti in Umbria anche i giovani del Muravera TT. Nel Ragazzi femminile, Sara Congiu, giunta nel tabellone finale, mette in dura apprensione Aurora Cicuttini, una delle favorite, sciupando anche due palle match. Si fermano alla fase a gironi le sue compagne Giulia Zucca e Serena Anedda. Come loro anche Michela Mura de La Saetta Quartu S. Elena.

Sara Congiu (Foto Luciano Saiu)

Sara Congiu (Foto Luciano Saiu)

Nel raggruppamento riservato ai giovanissimi partecipano tre atlete della Libertas Ping Pong Monterosello: Francesca Ganau, Martina Bonomo, Chiara Scudino. L’unica sarda a passare il turno è pero Rossana Ferciug del Santa Tecla Nulvi che poi viene subito estromessa.

Rossana Ferciug (Foto Luciano Saiu)

Rossana Ferciug (Foto Luciano Saiu)

Martina Bonomo (Foto Gianluca Piu)

Martina Bonomo (Foto Gianluca Piu)

Negli allievi femminili fa esperienza la sassarese Giulia Carta (Libertas Ping Pong), mentre negli juniores maschili si spinge fino ai quarti di finale Alessandro Pizzi della Marcozzi. Non riesce a superare la prima fase Francesco Ara del Santa Tecla Nulvi e Stefano Macis del Muravera TT.

WEEK END PARALIMPICO A TORINO: PAGANELLI È BRONZO

A Torino si sono giocate le prime tre giornate del massimo campionato classe 6-10. Tre le formazioni isolane impegnate. La miglior classificata in una rosa di nove squadre complessive è la Muraverese (Andrea Manis, Luca Paganelli) che ha ottenuto una vittoria. A zero punti sono rimaste Marcozzi (Romano Monni, Mauro Pisano) e Tennistavolo Norbello (Franco Sanna, Michele Bandinu, Mauro Mereu).

Nello stesso week – end si disputa anche il secondo torneo stagionale paralimpico. E nella classe 6-7 arriva un bellissimo bronzo da parte di Luca Paganelli che poi si deve arrendere a Davide Scazzieri che vincerà anche la finale. Nella classe 8-9-10 Andrea Manis arriva al tabellone finale, mentre Michele Bandinu e Franco Sanna si fermano alla fase a gironi.

Stessa sorte nella classe 6-7 per Mauro Mereu.

RECUPERO D1/A: VINCE IL MONSERRATO ROSSO

Nei giorni scorsi si è disputato il recupero del campionato di serie D1 girone A tra Monserrato Rosso e Muraverese. Il commento è di Lorenzo Piras.

Una partita quasi perfetta, vinta da noi 5-1. Marco Sanna vince la prima partita a tavolino su Alberto Mattana La seconda partita vede me contro Luca Paganelli: ci siamo già incontrati una volta l’anno scorso in un torneo di quarta, dove lui vinse 3-2. Questa volta conduco la partita magistralmente anche se ogni tanto perdevo la concentrazione e vinco così 3-2 poi Andrea Zuccato sfida Gianluca Mattana, ma il mio compagno, senza problem,i vince 3-0, grazie ad una grande tenuta mentale anche nei momenti più critici della partita. In seguito Marco se la vede con Luca Paganelli. Il mio compagno non soffre il gioco dell’avversario e vince 3-0. La Quinta partita è vinta a tavolino da Andrea su Alberto Mattana. Si chiude con l’unica nostra sconfitta: Gianluca Mattana riesce a battermi. Esco di testa, sul 2-0 e 10-3 per il muraverese, riesco a recuperare arrivando 9-10 ma sull’ultimo punto sbaglio un servizio che mi fa perdere definitivamente la partita. Quello ottenuto è un buon risultato complessivo per la squadra che ci fa avvicinare sempre più alla salvezza. Ora puntiamo a un buon risultato contro la capolista”.

RIPRENDONO I CAMPIONATI

Prima della pausa natalizia c’è ancora da giocare un turno. Serie A1 a parte che continuerà anche il week – end successivo. Nella massima serie maschile tiene banco il derby Tennistavolo Norbello – Marcozzi di sabato con inizio alle 18,30 nella palestra di via Azuni. In palio preziosi punti salvezza. In contemporanea, nello spazio a fianco, altro big match, ma di serie A1 femminile tra Tennistavolo Norbello, terza forza del campionato e le campionesse italiane in carica del Cortemaggiore che comandano la graduatoria a punteggio pieno. Nello stesso campionato lo Zeus anticipa tutti nella gara casalinga di venerdì sera (via Is Arenas, ore 18) contro il fanalino di coda Vallecamonica.

La Marcozzi A2 sarà impegnata sabato sera in Valle d’Aosta sul campo della Libertas Challant.

Una Libertas Sassari decimata dalle assenze e dagli infortuni giocherà a Carrara nel girone C della B1. Nel D impegni in trasferta sia per la Muraverese (Molfetta), sia per il Muravera TT (Enna).

B2 caratterizzata da due trasferte romane per le protagoniste isolane: la Marcozzi sarà ospitata dall’Isola Peter Pan, mentre il Guspini dal King Pong ‘Mitici di Cesare’.

Roma contro Sardegna caratterizza l’ultima giornata di andata della C1/N. Solo il Tennistavolo Norbello non dovrà prendere l’aereo perché riceve il Roma 12, sabato alle 15,30. Muraverese e Il Cancello fanno visita a due romane, sabato 12: la prima contro King Pong Di Cesare, la seconda opposta al Castello Comitec. Domenica mattina lo Zeus Quartu sarà sul campo dell’Eureka.

In C2 regionale spicca il big match tra Marcozzi e ITC Enrico Fermi Iglesias (Palatennistavolo, domenica h. 10,00), mentre in D1 girone B la vice capolista Suelli riceve l’Alghero, ancora a punteggio pieno.

In campo anche la D2 e la C femminile.

I partecipanti al terzo stage giovanile regionale (Foto Luciano Saiu)

I partecipanti al terzo stage giovanile regionale (Foto Luciano Saiu)

Ancora una giornata di campionati regionali prima della pausa natalizia (Foto Gianluca Piu)

Ancora una giornata di campionati regionali prima della pausa natalizia (Foto Gianluca Piu)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Svolgi la seguente operazione * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.