Riceve soldi per una playstation e si rende irreperibile, denunciata una trentenne dai Carabinieri di Dorgali

Il fenomeno delle truffe on-line sta diventando un problema che interessa gli internauti di ogni età. Ad ogni collegamento, infatti, l’utente è sempre più esposto alle numerose insidie provenienti da quelle che sono ormai definite frodi e truffe informatiche.

Il più classico inganno consiste nel proporre un qualsiasi oggetto in vendita a prezzi vantaggiosi ed attendere che un qualche utente sprovveduto, allettato dall’offerta, invii il denaro al venditore che, una volta intascata la somma, si rende irreperibile. è quello che è accaduto ad un giovane di Dorgali, che ha acquistato una consolle Playstation, proposto in vendita in un sito on-line che, però, non è mai arrivata a destinazione. Rivoltosi ai Carabinieri della locale stazione, l’uomo ha infine avuto giustizia perché i militari, affinate oramai le tecniche investigative informatiche, nel giro di poco tempo hanno individuato la responsabile, una trentenne pugliese.

I carabinieri hanno infatti accertato che la donna, una volta ricevuta la somma di euro 230, acconto per l’acquisto, si era resa irreperibile. per lei, già nota alle forze dell’ordine per episodi simili, è scattata la denuncia a piede libero per il reato di truffa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Svolgi la seguente operazione * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.