SABATO 11 DICEMBRE AL LAZZARETTO SERATA FINALE DELLA CAMPAGNA CONTRO LA DROGA A SANT’ELIA

Cagliari, 2 Dicembre 2015– Saranno le testimonianze dirette delle persone che a vario titolo hanno vissuto sulla loro pelle il dramma della droga a rendere interessante la serata di chiusura della campagna di informazione e prevenzione, condotta negli ultimi mesi dai volontari della Fondazione per un Mondo Libero dalla droga e della Chiesa di Scientology e delle Educatrici di strada.

Sabato 11 dicembre alle 16,30 nell’incontro/dibattito conclusivo che si terrà nei locali del Lazzaretto, alcuni ex tossicodipendenti ci esporranno le loro esperienze del periodo buio in sono caduti nel tunnel dal quale non riuscivano a vedere la luce; altri abitanti del quartiere, racconteranno il loro dramma di mamme, mogli, figli o amici di ragazzi, molti dei quali non sono più tra noi a causa della droga.

Negli ultimi tre mesi tutte le famiglie del quartiere di Sant’Elia hanno ricevuto una o più volte, i vari opuscoli riguardanti le conseguenze causate dall’uso di droga e dall’abuso di farmaci prescritti e antidolorifici, e molti ragazzi hanno potuto dibattere con le educatrici e i volontari sui loro contenuti.

Per la buona riuscita dell’iniziativa è stato di fondamentale il coinvolgimento di tutti gli operatori commerciali del borgo, che ogni settimana hanno dato la disponibilità dei loro punti vendita per la distribuzione dei libretti informativi.

“Le droghe privano la vita delle gioie e delle sensazioni che sono comunque l’unica ragione di vivere”, è una frase del filosofo e umanitario americano Ron Hubbard, che già negli anni ’70 aveva individuato la droga come il peggiore dei mali della società moderna, ma come si può vedere, unendo le forze sane della società, si può fare qualcosa a riguardo.

Ingresso libero. Tutti gli abitanti del quartiere sono invitati a partecipare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Svolgi la seguente operazione * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.