L’urlo della Cisl: “La Sassari-Alghero deve essere terminata”

Reduce dal presidio organizzato sulla strada per Alghero, il segretario della Cisl territoriale Pier Luigi Ledda rilancia sulla questione quattro corsie.

Completare la quattro corsie Sassari-Alghero senza ulteriori ritardi è indispensabile per il Nord Sardegna, per la ripresa economica e per superare l’impasse dopo una crisi senza precedenti.


Lo chiede a gran voce la Cisl di Sassari, reduce dalla partecipazione del comitato esecutivo al presidio istituito i giorni scorsi dopo la ferale notizia arrivata da Roma di ridimensionare l’opera in maniera consistente.

Sassari-Alghero«La mancata o ritardata realizzazione di infrastrutture come la Sassari-Alghero o la Sassari-Olbia – spiega Pier Luigi Ledda, segretario generale della Cisl di Sassari – costringono l’isola dentro un orizzonte di arretratezza e inefficienza con ripercussioni deleterie sul sistema delle imprese e sui cittadini. È semplicemente assurdo pensare di ridimensionare un’opera strategica per il Nord della Sardegna, già approvata e finanziata».

«Non è possibile – prosegue Ledda – ripercorrere ogni volta trafile burocratiche lunghe e farraginose  con gravi conseguenze per l’economia del territorio, il Nord Sardegna ha urgente bisogno di collegamenti stradali, ferroviari, marittimi e aerei che permettano mobilità sostenibile, capacità di sviluppo e crescita economica indispensabili per risalire la china dopo una della peggiori crisi degli ultimi decenni».

«Ogni rinvio è assolutamente inaccettabile – conclude Pier Luigi Ledda – dopo dieci anni di crisi la Sardegna e il nostro territorio sono stati letteralmente martoriati con pesantissime ricadute sul tessuto socio-economico, il rinvio del completamento di un’opera strategica come la Sassari Alghero sarebbe il colpo di grazia a un’economia in stato di grave sofferenza».

Dopo il presidio, il sindacato si riserva ulteriori iniziative di lotta qualora la situazione non dovesse sbloccarsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Svolgi la seguente operazione * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.