Brillante prestazione di G.B. Conti al Rally Storico Costa Smeralda (Video)

L’equipaggio veneto composto da Giulio Iccolti e Valentina Zanchetta su Porche 911 RS ha vinto il 1° Rally Internazionale Storico Costa Smeralda.

Al 2° posto, distanziato di 38″9 la Lancia Stratos di Costenaro-Zambiasi. Nella seconda tappa, di 65,88 Km cronometrati, l’equipaggio di Bassano del Grappa si è aggiudicato tre delle sei speciali in programma, mentre le altre tre sono state appannaggio di Costenaro. Terzi e primi dei sardi si sono classificati Caragliu-Atzei, Lancia Delta) staccati di 3’54”.

Al quarto posto a 5’28″2 Gian Battista Conti e Marco Demontis (Peugeot 309, protagonisti di una gara superlativa, a conferma che il pilota teresino non sente affatto il passare degli anni e ritrova la grinta da “vecchio leone”.

Rally Storico

Il pilota teresino
Gian Battista Conti

Parisi-D’Angelo (Porche 911) sono finiti in quinta posizione, mentre Lazzaretto-Pirisinu (Ford Escort RS 2000) hanno chiuso in decima posizione, davanti ai palaesi Cuccu-Mendola (VW Golf GTI). Sedicesima posizione, invece, per l’equipaggio nuorese Gallu-Gallu (Alfa Romeo Alfetta). La seconda tappa, comunque, ha registrato il ritiro di piloti di spicco, alla vigilia tra i possibili favoriti: Guarducci (BMV R3) per uscita di strada, Seddone (Alfa Sud) per problemi ai freni e Lo Presti (Porche 911).

Il ritiro più clamoroso, tuttavia, rimane quello di ieri all’Isuledda di Bruno Bentivogli (Ford Sierra Cosworth), causa problemi al differenziale. Nel primo raggruppamento ha trionfato Parisi (Porche 911). Nella regolarità, invece, si è registrata una tripletta catalpa con gli equipaggi della scuderia Rally Costa Brava con Remù-Borgui (BMV 325i), Castellnou-Perez (Porche 911 T) e Garzia-Gayete (Golf VW GTI).

Si chiude all’insegna di un successo organizzativo e di partecipazione di equipaggi e di pubblico lungo il percorso, questa prima edizione del Rally Internazionale Storico del Costa Smeralda organizzata dall’Automobil Club Sassari, con la partnership della Regione Sardegna, di Aci Storico, dell’Automobile Club d’Italia, del Comune di Arzachena, del Consorzio Costa Smeralda e della Marriott.

Un Rally storico, dunque, che non ha deluso le attese della vigilia, lungo un percorso che ha messo a dura prova tutti gli equipaggi. Piloti e navigatori, a fine gara, hanno espresso plauso e soddisfazione per il tracciato delle diverse prove, a conferma che le strade della Gallura rappresentano il luogo ideale per eventi di tale portata.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Svolgi la seguente operazione * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.