Aglientu Summer Blues Festival. I grandi del Blues sbarcano sull’Isola

Tre giorni di blues ininterrotto, tre giorni di ospiti provenienti da tutto il mondo. Questo il programma di metà agosto proposto per l’undicesima edizione dell’Aglientu Summer Blues Festival.

Ieri, sabato 18 agosto, la prima serata. A partire dalle ore 19.30, iniziato con un’ora di ritardo a causa del maltempo serale, l’appuntamento con l’aperitivo blues ha visto protagonista il cantautore Andrea Cubeddu. Il venticinquenne barbaricino, amante del Blues del Delta e del Mississippi Hill Country Blues, ha intrattenuto i presenti con brani del suo ultimo disco JumpinUp And Down. Premiato come artista Junior dall’associazione Italian Blues River, Cubeddu è, senza dubbio, un’artista intraprendente e girovago. Dopo un soggiorno a Chicago, dove si è esibito al fianco di Fernardo Jones, il cantautore è tornato in Italia e ha suonato e cantato on the road, tornando ieri nella sua amata Sardegna in veste di gradito ospite.

Dopo di lui, sul palco allestito nell’anfiteatro comunale, la straordinaria Sugaray Rayford Band. Direttamente dagli USA, accompagnato dalla sua band, Sugaray Rayford fa ballare e cantare il pubblico dell’Aglientu Summer Festival con il suo interessantissimo soul blues. Il suo straordinario talento gli ha permesso di ottenere la candidatura agli Oscar della musica Blues, il “Blues Music Awords 2018”, ma non gli ha impedito di ritornare sull’Isola per la seconda volta a distanza di qualche anno dalla sua ultima esibizione. Terminato il concerto, in cui, tra i vari musicisti è stato possibile ascoltare Aaron Liddar, sassofonista che accompagnò Amy Winehouse, il pubblico blues si è trasferito nella piazzetta del centro storico. Qui ha avuto modo di assaporare ritmi più country e folk con i Superdownhome. Il duo, composto da Henry Sauda e Beppe Facchetti, ha presentato il suo ultimo disco intitolato Twenty-for days e ha intrattenuto gli appassionati di buona musica suonando strumenti vintage e artigianali, come cigar box, diddle bow e lap steel.

Oggi, domenica 19 agosto, l’aperitivo blues sarà nelle mani dei Voodoo Music from the stars.

Il primo concerto della serata, previsto per le ore 21.30, farà ascoltare il “Blues is woman”, con Linda Valori, Sara Zaccarelli e Maurizio Pugno band presso l’anfiteatro comunale, per poi proseguire, a partire dalla ore 23.00 con i polacchi Boogie Boys nella piazzetta del centro storico.

Domani, per l’ultima tappa dell’undicesima edizione dell’Aglientu Summer Festival, a partire dalle ore 18.30 è prevista la presenza di Massimo Carta. A seguire i Teen Years after, lo storico gruppo britannico che festeggia 61 anni di grandiosa carriera in giro per il mondo.

Dopo di loro Andy J. Forest e Bayou Moonshiners, veri amanti del sound di New Orleans e validi artisti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Svolgi la seguente operazione * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.