Isili. Carabinieri arrestano tre ragazzi di etnia rom per rapina e violenza privata

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile, unitamente ai militari della locale Stazione, hanno tratto in arresto in flagranza di reato, per rapina e violenza privata in concorso, tre persone di etnia Rom.

È accaduto nelle prime ore del pomeriggio dell’altro ieri, in una pubblica via di Isili. Erano da poco passate le 12:00, una lite fra quattro ragazzi, tre donne e un uomo. Al culmine della stessa, per cause ancora da chiarire, con uso di violenza tre di loro si impadronivano dello smartphone di una delle tre e successivamente tentavano con la forza di caricarla a bordo della loro autovettura.

L’episodio destava grave allarme, tanto che un passante chiamava il n. 112 di pronto intervento. La centrale operativa della Compagnia di Isili allertava subito una gazzella del Nucleo Radiomobile e una pattuglia della Stazione, che si recavano immediatamente sul posto dell’accaduto sorprendendo i tre. I malviventi alla vista dei Carabinieri si davano alla fuga, ma anche grazie all’aiuto di un passante venivano bloccati. Dopo le fasi concitate dell’arresto, da un accurato controllo i militari rinvenivano il telefono cellulare a bordo del mezzo che successivamente veniva restituito alla donna, la quale poi formalizzava denuncia per la rapina e la violenza subita.

Il giudice del tribunale di Cagliari, nella mattinata di ieri 10 agosto, ha convalidato gli arresti di Milanovic Silvana, 30enne, Milanovic Valeria, 18enne e Milanovic Bobi, 24enne, tutti di etnia Rom e residenti a San Nicolò D’Arcidano, fissando su richiesta dei difensori degli imputati il termine a difesa per il dibattimento al 10 settembre 2018.

Gli stessi sono quindi stati rimessi in libertà senza alcun provvedimento cautelare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Svolgi la seguente operazione * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.