San Teodoro. Carabinieri individuano un lavoratore in nero e un impianto audiovisivo abusivo

Irregolarità, lavoro nero, violazione delle norme di sicurezza. I servizi predisposti dal Comando Provinciale di Nuoro volti a prevenire gli incidenti sui luoghi di lavoro.

 

Nel corso di specifica attività ispettiva in materia di lavoro, legislazione sociale, igiene e sicurezza sui luoghi di lavoro, volta a contrastare l’impiego di manodopera “in nero” o irregolare, con conseguente violazione delle norme sulla sicurezza sul lavoro, i Carabinieri della Compagnia di Siniscola e del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Nuoro, con l’ausilio di personale dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Nuoro, hanno effettuato dei controlli in alcuni cantieri edili del territorio della predetta Compagnia Carabinieri, riscontrando diverse violazioni sia di carattere penale che amministrativo.

 

Al termine degli accertamenti compiuti presso un cantiere edile sito nel comune di San Teodoro, veniva deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Nuoro il titolare firmatario di un’impresa edile, resosi responsabile di aver impiegato nel cantiere, un lavoratore subordinato senza la preventiva comunicazione di instaurazione del rapporto di lavoro (occupati “in nero”). Contestualmente venivano elevate sanzioni amministrative per complessivi 3.000 € e recuperi previdenziali assicurativi pari a 500 €.

 

L’attività posta in essere dai militari dell’Arma, ha consentito di deferire in stato di libertà un 50enne, responsabile di aver installato senza le prescritte autorizzazioni, un impianto audiovisivo, all’interno di una sala giochi/slot machine di sua proprietà.

 

Nei prossimi giorni proseguirà l’attività ispettiva disposta dal Comando Provinciale Carabinieri di Nuoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Svolgi la seguente operazione * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.