Alghero. Torna “Mamatita”, la rassegna di teatro di strada e discipline circensi

Il primo appuntamento di Mamatita 2018 è dedicato ai bambini. L’anteprima della rassegna di teatro di strada e discipline circensi, organizzato da Spazio T per la direzione artistica di Chiara Murru, è un incontro speciale con la compagnia Teatro Silfo di Murcia, in Spagna.

 

Sabato 11 agosto alle 21.30 in piazza del Teatro andrà in scena Atlas – Il mondo in un armadio. Si tratta di un grande gioco teatrale, un viaggio attorno al mondo alla scoperta di alcuni tra i luoghi più affascinanti e caratteristici del pianeta, uno spettacolo interattivo per bambini e famiglie.

 

In poco meno di un’ora si gira il pianeta in compagnia dei due interpreti, Sara Saéz, che è anche la produttrice, e Fabrizio Azara, algherese trapiantato ormai da tanto a Murcia, ma che torna volentieri nella sua città per tenere a battesimo Mamatita 2018 con uno spettacolo di cui è autore e regista. La compagnia italo-spagnola Teatro Silfo, specializzata in teatro per ragazzi e dal 2002 dedita esclusivamente al teatro per l’infanzia, è stata fondata dall’artista algherese, che ormai vive stabilmente a Murcia.

 

Atlas è la storia di due amici pronti a partire in vacanza. Mentre aspettano l’autobus, vedono uno strano armadio in mezzo alla strada. Lo aprono e si rendono conto che è un armadio viaggiatore: chi entra viene portato ovunque desideri andare. I due rinunciano all’autobus, li attende un viaggio molto più emozionante. Tra musiche esotiche, animali selvaggi e tante sorprese, si troveranno in mezzo a una vacanza inaspettata, un gioco senza freni alla scoperta delle bellezze del pianeta. I due attori entrano ed escono dall’armadio, mostrando sorprendenti travestimenti in tema con ogni meta.

 

Li aiutano oggetti quotidiani che si convertono in attrezzi da viaggio: ombrelli, piumini per la polvere, scatole di scarpe, salvagenti e tanto altro ancora. Un modo per mostrare ai bambini la vecchia maniera di giocare, dando sfogo alla fantasia col riutilizzo di oggetti che si trovano facilmente. Ma dello spettacolo a cappello sono protagonisti soprattutto i bambini, gli spettatori cui Teatro Silfo dedica primariamente un’opera adatta comunque a ogni età. I più piccoli vengono chiamati a partecipare attivamente, a sentirsi anche loro esploratori senza frontiere. Più o meno quello che dal 1° al 29 settembre succederà a tutti, quando Mamatita 2018 invaderà le strade e le piazze della città con un esercito di artisti pronti a ridisegnare la città e a restituire alla vita di comunità alcuni dei luoghi più belli di Alghero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Svolgi la seguente operazione * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.