La Maddalena. Pubblicazione ordinanza n. 59/18

ORDINANZA N. 59/18
“Posizionamento boe d’ormeggio – Cala di Spalmatore”
Il sottoscritto Capo del Circondario Marittimo e Comandante del Porto di La Maddalena,

OrdinanzaVISTA l’istanza in data 11.05.2018 con la quale, il sig. Columbano Andrea titolare
delle Concessioni Demaniali Marittime n. 9 /2009 e n.29/2006, ha richiesto
l’autorizzazione per il posizionamento delle boe e delle cime di ormeggio dal
28 al 31 maggio 2018;
CONSIDERATO che i lavori di cui sopra verranno eseguiti dall’ OTS DIANA Francesco iscritto
al n. 10 del Registro dei Sommozzatori in servizio locale di questa
Capitaneria di Porto”;
VISTO il Decreto Legislativo 09.04.2008, n. 81, “Tutela della salute e della sicurezza
nei luoghi di lavoro”;
VISTA la Legge 10.12.1977, n. 1085, ratificante il Regolamento Internazionale per
prevenire gli Abbordi in Mare (COLREG 72);
VISTO il Decreto Legislativo del 18.07.2005, n. 171 ed il Decreto Ministeriale del
29.07.2008, n. 146, rispettivamente “Codice sulla Nautica da Diporto” e
relativo “Regolamento di Attuazione”;
VISTO il Codice Internazionale dei Segnali marittimi (C.I.S.);
VISTI gli artt. 17, 30, 68 e 81 del Codice della Navigazione e l’art. 59 del relativo
Regolamento di Esecuzione (Parte Marittima);
CONSIDERATA la necessità di prevenire il verificarsi di possibili incidenti e di salvaguardare
l’incolumità delle persone, delle cose, della sicurezza della navigazione e
portuale, nonché di permettere il regolare svolgimento dell’attività di cui in
premessa,
RENDE NOTO
che dal 28 al 31 maggio 2018, l’OTS DIANA Francesco svolgerà lavori di cui in premessa
presso lo specchio acqueo in concessione in località Spalmatore, come meglio individuato nello
stralcio planimetrico, parte integrante della presente Ordinanza.
ORDINA
Articolo 1
Tutte le unità in transito nelle vicinanze dell’area in parola dovranno prestare la massima
attenzione, mantenendosi a distanza di sicurezza dal personale subacqueo (OTS) in
immersione (appositamente segnalato secondo le vigenti normative in materia) e dall’area
interessata dai lavori in parola, adottando, se necessario, ogni ulteriore manovra suggerita dalla
perizia marinaresca e limitando la velocità.
Articolo 2
Il titolare della ditta in parola è tenuto a garantire l’ascolto continuo sui canali 16-72 VHF per
garantire una pronta reazione nel caso si verificassero situazioni di emergenza.
Articolo 3
I contravventori alla presente Ordinanza, salvo che il fatto non configuri un diverso e/o più grave
illecito, saranno perseguiti ai sensi degli artt. 1164, 1174 e 1231 del Codice della Navigazione,
ovvero ai sensi dell’art. 53 del Codice della nautica da diporto.
Articolo 4
È fatto obbligo a chiunque spetti di osservare e far osservare la presente Ordinanza, la cui
pubblicità verrà assicurata mediante affissione all’albo di questa Capitaneria ex art. 59 del
Regolamento di Esecuzione al Codice della Navigazione, comunicazione agli organi di
informazione, invio ai soggetti interessati e pubblicazione sul sito internet:
www.guardiacostiera.gov.it/la-maddalena/.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Svolgi la seguente operazione * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.