Cagliari. Il racconto “Passione” di Mariangela Sedda domani a Le Salon de Musique

Domani, sabato 26 maggio, a Cagliari il festival Le Salon de Musique prosegue con “Passione“, serata che ripercorrerà l’omonimo racconto della scrittrice sarda Mariangela Sedda.

Mariangela SeddaL’appuntamento è alle 21 nella Sala dei Ritratti di Palazzo Siotto, in via dei Genovesi 114, dove l’attrice Eleonora Giua (voce recitante), accompagnata dalle musiche originali scritte e suonate per l’occasione dal pianista Gustavo Gini, sarà protagonista di una intensa lettura delle pagine della Sedda: una storia che parla di libri e della loro grande capacità di creare emozioni e passioni. Il racconto di una scrittrice autorevole, pubblicato sul numero 102 (Cagliari, 2009) della rivista “La grotta della vipera“.

La serata è organizzata in collaborazione con il festival Pazza Idea-Femminile plurale (di cui è una anteprima), con l’associazione culturale Le Officine e con la Fondazione Siotto.

il mondo.

Informazioni: tel. 348 0362800. www.suoniepause.com  Mail: info@suoniepause.com .  Pagina Facebook: Suoni e Pause.

Ideato con l’obiettivo di creare momenti d’attenzione verso la musica, le arti visive e la letteratura “Le Salon de Musique” è realizzato con il contributo della Regione Autonoma della Sardegna – Assessorato della pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport.

Biografie

Eleonora Giua. Attrice e speaker professionista. Lavora dal 1999 con il Teatro di Sardegna. Si forma grazie all’incontro con numerosi registi come Marco Gagliardo, Francesco Brandi, Orlando Forioso, Marco Parodi, Guido De Monticelli, Enzo Vetrano e Stefano Randisi e Fernando Rubio. Inoltre ha svolto un percorso di formazione permanente organizzato da Sardegna Teatro dove incontra artisti come Mario Perrotta, i Motus. Ha collaborato in diversi progetti per Rai radio 3 come attrice in numerosi radiodrammi e ha sempre prestato la sua voce per svariate letture. E da anni svolge attività e spettacoli rivolti ai bambini. Fondatrice con Michela Atzeni di Quarantacinque audiolibri e doppiaggio.

Gustavo Gini, (1972, Buenos Aires, Argentina). Pianista e compositore, inizia a suonare il pianoforte all’età di sei anni con suo padre, per poi continuare nel Conservatorio Municipale “Manuel de Falla” di Buenos Aires, in cui consegue il titolo di Professore Superiore di Piano. Il suo corso di studi prosegue presso la “Academia Liszt” di Budapest, Ungheria.

Da allora si é esibito in diverse sale di Buenos Aires, come il “Salón Dorado del Teatro Colón” e ha realizzato distinti tour in Asia, Europa e America, sia nell’ambito classico, sia con il tango e la musica latinoamericana.

Collabora come pianista, arrangiatore e compositore per “Orquesta de la Mancha” (Spagna) e “Sonor Ensemble” di Madrid e dei gruppi “Tango XXI”, “Tango Grúa”, “The New Urban Tango” di Madrid e “Sin Rumbo” orchestra minimal di tango argentino di Cagliari.

Dal 2001 si dedica alla composizione, arrangiamenti e produzione musicale di film, serie televisive, cortometraggi e documentari, tra l’Argentina, Spagna, Stati Uniti e Italia. Ha composto la musica delle opere teatrali “La resurrección de Hamlet”, “Té de reinas”, “Nero Tango” e “Essere Gramschi”, entrambe presentate a Buenos Aires e Cagliari e del film “Condon Express”, il documentario “Buscando el paraíso” e “Paolina era la madre di Giulia” e vari cortometraggi argentini, spagnoli e italiani.

Ha lavorato come orchestratore, pianista e produttore musicale in più di quaranta film, tra la Argentina, Spagna, Bosnia, Colombia e Cile. Tra quelle gli più importanti: “La Fuga”, “Il segreto dei suoi occhi” (film argentino vincitore dei premio Oscar), “Di que si”, “La educación de las hadas” (vincitore dei premio Goya), “Los Girasoles Ciegos”, “Con gli occhi dell´assassino”, “Triage”, “Che, Un hombre nuevo”, “Zip & Zap e il club delle biglie”, “Francisco, el padre Jorge”, “Neruda” (acclamato in Cannes), “Loving Pablo”, “Life Itself” e fiction TV tra le quali “La señora”, “Gran reserva”, “Hispania”, “Hospital Central”, “Gran hotel”, “Isabel”, “La catedral del mar” e “Tiempos de guerra”.

Mariangela Sedda è nata a Gavoi, da sempre vive a Cagliari. E’ laureata in Filosofia e ha insegnato Lettere.Collabora a riviste e quotidiani. E’ socia fondatrice e ha fatto parte di diverse associazioni culturali. Ha scritto racconti, romanzi, radiodrammi, testi teatrali, brevi saggi.

Letture dei suoi testi sono state fatte all’università di Cordoba e a Tucuman (Argentina) e in vari festival letterari e circoli per la diffusione della cultura italiana all’estero.

I suoi romanzi sono stati letti e studiati nelle università di Cagliari, Milano, Bologna, Paris Ouest, Nanterre La Défense, Copenhagen, Malaga.

I testi teatrali sono stati rappresentati in Italia e all’estero.

Ama narrare storie legate ai libri e alla lettura, e vicende, soprattutto di donne, legate ai temi del lavoro, del viaggio, dell’emigrazione: la Storia calata nelle piccole esistenze.

Tra i racconti:

La strada, Rinascita Sarda 1988,

Una storia di ordinaria scrittura, in Raccolta millelire inediti autori italiani   Stampa alternativa 1992.

Luigino e la statua del Re in Magia telematica e altre fiabe Mondadori 1997

Fedeltà in AA. VV. Le storie salvano la vita? Mavida Editrice 2006

Passione in La grotta della vipera, n° 102, Cagliari 2009

Gavoi: un paese così bello mai, in Paesi e città e – book Doppiozero, dicembre 2012.

I romanzi:

Oltremare, Il Maestrale, 2004, 2007, 2008, 2013.

Vincendo l’ombra, Il Maestrale, 2009.

La raccolta di racconti Nel vuoto arioso del mondo – Storie: di lettori, di libri, di letture, Il Maestrale, 2011.

La cancellazione Il Maestrale 2018

Sotto la statua del re, Delfino, 2005.

Per RadioRai Fantacronache del regno sardo, Rai 1989. Ti abbraccio forteforte, Rai International, 1999, Rai 2006;

Testi teatrali: L’Esilio dei Re, 1999, Condaghes, 2001.

Scavi: storie di miniera, rappresentato senza interruzione dal 2004 al 2017.

Dal vapore ti scrivo, 2009.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Svolgi la seguente operazione * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.