Conflavoro PMI: “I territori più svantaggiati siano protagonisti del rilancio”

Nel forum nazionale, Conflavoro PMI, l’associazione delle piccole e medie imprese, ha fatto il punto a Roma.

 

Un’analisi su strategie e sviluppo, su situazione reale del sistema economico nazionale dal quale emergono dati che vedono le piccole e medie imprese motore imprescindibile per il rilancio del Paese. Il meeting romano ha puntato sulle questioni relative alla contrattazione e alla libertà sindacale ed è stato individuato un vero e proprio percorso strategico che veda anche i territori più svantaggiati, protagonisti del rilancio.

All’incontro ha preso parte anche la delegazione sarda di Conflavoro, con il suo presidente regionale, nonchè vicepresidente nazionale Mario Ara, che ha ribadito l’importanza dell’economia isolana nel panorama nazionale. Sardegna inserita in un contesto più ampio, quello del Mezzogiorno, che ha come priorità il lavoro: Tutti insieme stiamo lavorando ad un protocollo di intenti che avvicini i lavoratori alle imprese -spiega Ara- che non possono più rimanere su posizioni contrapposte. Solo la collaborazione tre le due componenti fondamentali può consentire realmente al sistema di funzionare. E’ un lavoro che stiamo facendo anche nella nostra isola con buoni risultati a dimostrazione della crescita anche in termini di attenzione della nostra associazione”.

Concetti, quelli espressi dal vicepresidente nazionale Ara, che hanno trovato corrispondenza nelle azioni delle altre delegazioni, tutte unite da un unico scopo strategico che talvolta trova ostacoli nelle norme che vedono un costo del lavoro ancora troppo elevato e stipendi più bassi rispetto ad altri paesi europei.

“Roma è stato un passaggio importante per comprendere quanto sia cresciuta la nostra organizzazione – aggiunge Ara- e quanta strada sarà ancora in grado di fare. Siamo uniti su tutto il territorio ed abbiamo le idee chiare così come le priorità che muoveranno le nostre azioni. E’ un momento difficile nel quale ognuno di noi deve dare il massimo per il rilancio del sistema economico e Conflavoro farà la sua parte, con concretezza e propositività.”

All’evento di Roma hanno partecipato importanti relatori e ospiti quali Tiziano Treu, presidente del Cnel ed ex ministro del Lavoro, Angelo Raffaele Margiotta segretario generale della Confsal, il deputato Alfonso Bonafede e la senatrice Annamaria Parente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Svolgi la seguente operazione * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.