Roma. Spinelli (Italia dei Diritti) sui mezzi pubblici in fiamme

A Roma (e non solo) negli ultimi due giorni 3 mezzi pubblici hanno preso fuoco, il più grave incidente si è verificato nella centralissima via del Tritone dove l’incendio è stato accompagnato anche da un’esplosione che ha ferito la commessa di un negozio adiacente l’incidente.

Italia dei Diritti per mano del suo responsabile provinciale romano Carlo Spinelli interviene e accusa le aziende dei trasporti pubblici di scarsa manutenzione a scapito della sicurezza dei passeggeri che fruiscono del servizio pubblico “Più volte anche a me è capitato di salire su autobus che presentavano qualche problema, magari si sentiva odore di fumo o di olio bruciato, porte che non si aprivano e i passeggeri erano costretti a salire e scendere dalla stessa porta, altre volte mi è capitato di imbattermi in pullman fermi in mezzo alla strada per guasti meccanici, cose che possono capitare ma di fronte a quanto accaduto in questi ultimi due giorni bisogna riflettere.

 

E vengono alla luce così episodi analoghi che non hanno avuto risalto mediatico perchè considerati non gravi, ma quando si mette a rischio la salute delle persone tutto diventa grave. E’ necessario quindi che gli enti locali che appaltano il servizio di trasporto pubblico – continua Spinelliintervengano per far si che i controlli dei mezzi siano più severi e che vengano rispettate tutte le normative di sicurezza necessarie a garantire l’incolumità di chi si serve del mezzo pubblico. Come Italia dei Diritti faremo una nostra indagine tra i passeggeri che abitualmente scelgono l’autobus per i propri spostamenti e tra gli autisti degli stessi per accertarci che nella provincia romana i mezzi pubblici si muovono in sicurezza sia per il tpl che per gli scuolabus dove – va avanti ancora l’esponente dell’IDD – la salute da salvaguardare è quella dei bambini.

 

Monitoreremo la situazione  e interverremo laddove necessario affinché la sicurezza dei cittadini venga salvaguardata – conclude Spinelli – ognuno dovrà fare la propria parte, le aziende dei trasporti mettendo a disposizione mezzi pienamente efficienti, gli enti locali controllando che vengano rispettate tutte le normative di sicurezza per garantire ai passeggeri di viaggiare senza rischi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Svolgi la seguente operazione * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.