Letteratura. Il festival “Sulla terra leggeri” al Salone del Libro di Torino

Anche quest’anno il festival della letteratura della Sardegna Sulla terra leggeri sarà al Salone del Libro di Torino. Quattro gli appuntamenti in programma all’ombra della Mole con grandi autori italiani e internazionali, reading e omaggi.

Il primo incontro, nell’ambito di Superfestival – la rassegna che porta al Salone le più importanti realtà culturali italiane – è con un grande autore internazionale: Petros Markaris, giallista greco, fra i più amati al mondo, pubblicato in Italia da La Nave di Teseo. Appuntamento giovedì 10 maggio alle 16, in Sala Azzurra. Markaris dialoga con gli scrittori e direttori artistici del festival, Flavio e Paola Soriga, sul suo ultimo romanzo L’università del crimine: un’inchiesta avvincente fino all’ultima pagina per il ritorno del Maigret greco in forma smagliante: divertente, ironico, implacabile con i colpevoli.

 

Sabato 12 maggio, alle 16 nello stand della Regione Sardegna, a cura di Aes e della casa editrice Il Maestrale, Giorgio Zanchini (giornalista di Radio 1 e conduttore di Radio Anch’io, punto di riferimento dell’informazione politica e di attualità in Italia), dialoga con Marco Corrias (giornalista e scrittore). Un incontro attorno ai temi del romanzo di Corrias Piombo Fuso (Il Maestrale, 2018), che racconta il drammatico intreccio tra oscuri gruppi di potere nel deserto post-industriale del Sulcis, tra fabbriche e miniere chiuse e povertà dovuta alla crisi.

 

Sempre sabato, nell’ambito di Festa Mobile (lo spazio del Salone in cui scrittori e scrittrici sono chiamati a leggere alcuni passi dei loro libri preferiti), Flavio Soriga legge Le fiamme di Toledo, di Giulio Angioni. Si comincia alle 19 nella sala Filadelfia.

Domenica 13 maggio appuntamento invece al mattino con il premio Strega 2016 Edoardo Albinati, protagonista di un incontro in collaborazione con Aes e Fondazione di Sardegna. Si comincia alle 10, ancora nello stand della Regione Sardegna, per parlare del libro fotografico Asinara di Marco Delogu, edito da Punctum e con testi dello stesso Albinati. A dialogare con l’autore sarà il giornalista del Sole 24 Ore Stefano Salis. Interverrà anche Francesca d’Aloja, attrice, scrittrice e regista.

 

Sulla terra leggeri presenta anche un evento fuori dal Lingotto, in centro città: venerdì 11 maggio a partire dalle 20 va in scena Scrittori da palco. Appuntamento da Emilia, in corso San Maurizio 47, per una serata di musica e racconti, un esperimento di letteratura da palcoscenico in chiave semi-seria, ironica, irriverente, romantica, comica e nostalgica. Con Francesco Bachis alla tromba e racconti di Flavio e Paola Soriga, Mauro Tetti, Nicola Muscas e tanti altri.

 

SULLA TERRA LEGGERI

Salone Internazionale del libro

Giovedì 10 maggio, ore 16:00, Sala Azzurra – Superfestival

Incontro con Petros Markaris

In collaborazione con La Nave di Teseo

Nell’ambito di Superfestival un incontro con un grande autore internazionale: Petros Markaris, giallista greco, fra i più amati al mondo, pubblicato in Italia da La Nave di Teseo.

Markaris dialoga con gli scrittori e direttori artistici del festival Flavio e Paola Soriga sul suo ultimo romanzo L’università del crimine: una nuova indagine per il commissario Charitos, ora direttore della Centrale della Polizia di Atene. La vittima è il ministro per le Riforme.

 

Sabato 12 maggio, ore 16:00, Stand della Regione Sardegna

Giorgio Zanchini incontra Marco Corrias

In collaborazione con l’Associazione Editori Sardi e la casa editrice Il Maestrale

Giorgio Zanchini (giornalista e conduttore radiofonico) e Marco Corrias (scrittore e giornalista) raccontano Piombo Fuso, Il maestrale 2018

 

Nel deserto post-industriale del Sulcis (storica regione carbonifera della Sardegna), tra fabbriche e miniere chiuse e povertà dovuta alla crisi, tra attentati dinamitardi, ex minatori fin troppo esperti di esplosivo, oscuri gruppi di potere e pestaggi di marca pseudo-politica, prendono corpo personaggi di grande spessore umano come Denis, Pietrino, Eugenio, il maresciallo Sanna. Tutti impegnati a districare un intreccio drammatico dagli esiti imprevedibili. (Marco Corrias)

 

Sabato 12 maggio, ore 19:00, Sala Filadelfia

Festa Mobile

Flavio Soriga legge Giulio Angioni

Flavio Soriga legge le pagine di Fiamme di Toledo di Giulio Angioni (Sellerio, 2006)

Un omaggio scrittore e antropologo che nel corso della sua vita si è occupato di antropologia del lavoro e che è considerato con Atzeni e Mannuzzu il capostipite della narrativa sarda contemporanea.

 

Domenica 13 maggio, ore 10:00

Stefano Salis incontra Edoardo Albinati

In collaborazione con l’Associazione Editori Sardi e la Fondazione di Sardegna

Presentazione del libro “Asinara”, di Marco Delogu con Edoardo Albinati (Ed. Punctum). Con Stefano Salis, Edoardo Albinati e Francesca d’Aloja.

Il racconto per immagini di un’isola unica, l’Asinara, del fotografo Marco Delogu.

Ho scelto di lavorare sull’Asinara per via della sua storia e della sua geografia. Da bambino l’isola mi veniva narrata come una specie di inferno, e da ragazzo mi colpivano i racconti di un amico di famiglia, avvocato, che difendeva Renato Curcio e Raffaele Cutolo e andava a incontrarli sull’isola. Più tardi, a partire dal 1997, lavorando al carcere di Rebibbia per i ritratti di Cattività, avevo incontrato una serie di detenuti che erano stati all’Asinara, e dalle loro voci avevo ascoltato la storia delle rivolte di Fornelli. Non sono andato in Sardegna per moltissimi anni e per il mio “ritorno” fotografico ho scelto un’isola che non conoscevo, così piena di ricordi dolorosi a contrasto con il grandissimo senso di bellezza e libertà che ora si prova. (Marco Delogu)

 

In città

Venerdì 11 maggio, ore 20:00, da Emila (corso S. Maurizio, 47)

Scrittori da palco

Una serata di musiche, racconti e deliri narrativi

Esperimenti di letteratura da palcoscenico in chiave semi-seria, ironica, irriverente, romantica, comica e nostalgica. Musicisti, scrittori professionisti e scriventi occasionali si danno il cambio al microfono con il chiaro intento di non prendersi troppo sul serio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Svolgi la seguente operazione * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.