Tempio. “Stazzi e Cussogghj”: oggi al Teatro del Carmine l’assegnazione “Lu Carrulu” a Donatella Bianchi

 La promozione turistica rappresenta un cardine dell’attività che l’Associazione Culturale “Stazzi e Cussugghj” svolge annualmente.

È da lungo tempo, infatti, che i dirigenti dell’Associazione “Stazzi e Cussogghj”, con in testa il proprio presidente, Gian Franco Serra, non tralasciano occasione per promuovere iniziative di coinvolgimento delle località galluresi e non solo, per diffondere un’identità turistica non legata esclusivamente al mare.

“Lu Carrulu” a Donatella Bianchi

Ed ecco che per questo pomeriggio, alle ore 17: 30, al Teatro del Carmine di Tempio Pausania, l’associazione, in collaborazione con il Comune di Tempio Pausania, ha programmato l’annuale cerimonia di consegna del premio “Lu Carrulu 2017”.

Quest’anno, a fregiarsi dell’ambito premio, una riproduzione del tradizionale carro a buoi gallurese, saranno due noti personaggi: la giornalista Donatella Bianchi, conduttrice da anni di Linea Blu, il programma ambientalista di Rai Uno, e presidente nazionale del Wwf, e l’artista Lorenzo D’Andrea. A presentare la serata sarà la giornalista Maria Pintore.

La cerimonia non sarà fine a sè stessa, bensì si parlerà anche di tematiche ambientali, un argomento che, proprio in virtù della presenza della presidente nazionale del Wwf, cade come “il cacio sui maccheroni”. E la Gallura, da questo punto di vista, non può ignorare una tematica così delicata e importante, alla luce, soprattutto, degli interventi immobiliari in programma lungo le coste nel prossimo futuro.

“Lu Carrulu” a Donatella Bianchi

Ad introdurre i lavori sarà Giacomo Sanna, valente e intraprendente membro dell’associazione “Stazzi e Cussogghj”. Dopo i saluti del sindaco di Tempio, Andrea Biancareddu, interverranno, poi, Aldo Brigaglia, don Francesco Tamponi e Andrea Muzzeddu. E’ prevista, inoltre, la proiezione del video “Stazzi, Cussoghj e olivastri millenari”.

Il giornalista de “La Nuova Sardegna”, Marco Bittau, intervisterà Gianfranco Serra, Presidente dell’Associazione Culturale “Stazzi e Cussogghj”, sul valore della valenza dello stazzo sotto l’aspetto della salvaguardia ambientale. Ad animare la serata non mancheranno gli intermezzi musicali legati alle tradizioni e al folclore gallurese.

Si esibiranno, infatti, il coro “Accademia Gavino Gabriel”, il coro “Li bozi di Gaddhura” e il cantautore Vincenzo Murinu.  A conclusione della serata è previsto il tradizionale appuntamento eno-gastronomico con degustazione di prodotti della Gallura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Svolgi la seguente operazione * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.