Santa Teresa Gallura. Maggiore vigilanza per il parco giochi in piazza Padre Pio

Il problema della pulizia nelle aree pubbliche è serio ed è particolarmente sentito da parte dei cittadini.

Le segnalazioni, al riguardo, non mancano, soprattutto per quanto attiene alle strutture destinate allo svago di bambini e adulti. Tanto per rimanere in tema, ci è giunta segnalazione che il parco giochi per bambini sito in Piazza San Pio, soprattutto nelle ore pomeridiane e notturne, diventa “terra di conquista” da parte di ragazzi più grandi che poco si preoccupano di rispettare il bene pubblico.

Infatti, sono tanti coloro che bivaccano all’interno del parco giochi fino a tarda notte, trasformandolo in un punto di ritrovo di pessimo gusto. Non si preoccupano affatto che la struttura sia destinata al divertimento dei più piccoli che i genitori, durante le belle giornate, accompagnano al parco giochi per trascorrere delle ore di sano divertimento.

E’ da segnalare, al riguardo, che quasi ogni mattina l’area è disseminata di carta, di lattine di birra, di mozziconi di sigarette, di bottiglie di vetro e di plastica. Talvolta sono state danneggiate anche le attrezzature ludiche destinate ai più piccoli. Molto probabilmente, però, li autori del gesto (bravata o vandalismo?) non hanno considerato che la sostituzione o la riparazione si ripercuote, inevitabilmente, nelle tasche delle famiglie teresine, comprese le loro.

Si deve prendere atto, comunque, che tutte le mattine (dal lunedì al sabato), dalle ore 07:00 alle 09:00, c’è una persona del servizio civico (Massimo Marongiu) che con abnegazione e senso del dovere pulisce l’intera area con particolare cura. Tutto inutile, perché la sera si è punto e a capo con gli atti di inciviltà.

Massimo Marongiu si dedica alla pulizia (da volontario) anche la sera, ma spesso e volentieri deve subire male parole e atteggiamenti provocatori e di intolleranza da parte dei ragazzi più grandicelli, che, evidentemente, fanno del parco giochi il loro “rifugio serale e notturno”. Va rilevato, tra l’altro, che all’interno del parco è stata danneggiata pure una lampada dell’illuminazione pubblica.

Altra segnalazione riguarda la presenza dei cani all’interno del parco giochi, cani che i padroni lasciano liberi e che, ovviamente, fanno i propri bisogni in assoluta libertà. Eppure, a poca distanza, alle spalle del cimitero, c’è l’area attrezzata per lo sgambatoio degli amici degli animali, all’interno della quale possono scorrazzare liberamente.

Naturalmente quanto accade nel parco giochi non è un bello spettacolo. Un rimedio va assolutamente trovato, per garantire l’incolumità dei bambini. Un primo passo da compiere sarebbe quello che i vigili urbani, almeno nelle ore serali, effettuassero dei necessari controlli per impedire che l’area diventi il regno degli scostumati.

Non sarebbe neanche male se l’amministrazione comunale pensasse a collocare nel parco giochi delle telecamere. Da notare, infine, che Massimo Marongiu, a titolo volontario, si dedica alla pulizia del parco giochi pure nei giorni festivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Svolgi la seguente operazione * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.