Taranto. Arrestato della Guardia di Finanza un 63enne: usuraio e anche falso cieco

Guardia di Finanza: arrestato usuraio che risultava essere anche un falso cieco. sequestrati beni per 100 mila euro.

falso ciecoMilitari del Nucleo di Polizia Tributaria, su disposizione del G.I.P. del Tribunale di Taranto – Dott. Giuseppe Tommasino, hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari nei confronti del 63enne tarantino D.S.G., pensionato ex dipendente di banca.

Le indagini, coordinate dalla Dott.ssa Lucia Isceri – P.M. presso la Procura della Repubblica del citato Tribunale, sono partite nel settembre 2016 a seguito della denuncia presentata da una persona usurata.

E’ stato accertato che il predetto D.S.G. era riuscito ad elaborare un sofisticato ed efficiente sistema di riscossione per garantirsi il pagamento di prestiti elargiti a tassi usurari fino al 120%.

In pratica, si faceva sottoscrivere dagli usurati apposite scritture private che attestavano la ricezione di prestiti garantiti da titoli di credito.

Quando però le persone usurate non erano in grado di pagare le rate convenute, D.S.G., in virtù dei predetti titoli di credito, agiva per vie legali nei loro confronti, attraverso atti di pignoramento.

Tra le vittime figurano persone in stato di bisogno e piccoli imprenditori; tra questi anche il titolare di uno storico esercizio commerciale della città vecchia di Taranto, costretto alla chiusura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Svolgi la seguente operazione * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.