Stintino. Esito dell’ultima seduta del consiglio comunale

Il consiglio comunale di Stintino approva la ricognizione delle partecipate e delibera di mantenere la presenza del Comune in Abbanoa, nella Sistema della Rete dei porti e nel Sistema turistico locale del Nord Sardegna in fase di liquidazione. Nei giorni scorsi l’assemblea civica ha anche rinnovato la Compagnia barracellare e il suo comandante quindi la variazione del bilancio di 12 mila euro per l’indennità di fine mandato al sindaco per il periodo 2007-2017.

A illustrare l’argomento delle partecipate è stato il sindaco Antonio Diana che ha sottolineato le volontà dell’amministrazione per le partecipazioni in Abbanoa, nella Rete dei porti, per la quale l’ente promuoverà un piano di riassetto, e nel Sistema turistico locale.

Per quest’ultima, in fase di liquidazione, la quota di rappresentatività del Comune è pari al 3,36 per cento. Il Comune già dal 2015 non ha versato più alcuna quota associativa e – è stato detto durante la seduta consiliare non esistono debiti o crediti della società consortile nei confronti del Comune. L’amministrazione quindi ha ritenuto di dover mantenere la partecipazione nel Sistema turistico locale Sardegna NordOvest in attesa del completamento della procedura di liquidazione.

Per quanto riguarda, invece, la partecipazione in Abbanoa, è stato fatto notare che il Comune ha una quota di rappresentatività pari allo 0,00982102%. E poiché si tratta di una società rientrante nella definizione dell’articolo 4 Testo unico in materia di società a partecipazione pubbliche che si occupa della “Produzione di un servizio di interesse generale, ivi inclusa la realizzazione e la gestione delle reti e degli impianti funzionali ai servizi medesimi”, l’amministrazione ha ritenuto di dover mantenere la partecipazione.

Infine, per quanto riguarda la Società Rete porti Sardegna, che vede il Comune con una quota di rappresentatività pari al 10 per cento, è stato spiegato che si ritiene che la società debba essere oggetto di un piano di riassetto finalizzato alla razionalizzazione. «Il Comune di Stintino – ha detto il primo cittadino – considerata l’esigua quota di partecipazione detenuta non è in grado di avviare autonomamente gli interventi di razionalizzazione dei costi, ma si farà promotore di un piano di riassetto nelle opportune sedi. Svolgeremo un’azione di monitoraggio per prevenire situazioni di criticità che possano incidere negativamente sul valore della quota detenuta e sulle risorse investite»ha concluso.

Il consiglio comunale, infine, ha rinnovato la Compagnia barracellare del Comune per il triennio 2017-2019. La compagnia sarà composta di 35 membri, compreso un aspirante barracello, attualmente in attesa del decreto di nomina di agente di pubblica sicurezza da parte della Prefettura di Sassari. L’assemblea quindi, da una terna di nomi scaturita dalla recente assemblea della compagnia, ha nominato capitano Antonio Gavino Depalmas. Per lui si tratta di una conferma, visto che guida la compagnia già da sei anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Svolgi la seguente operazione * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.