Porto Torres. Zirulia: “I cittadini non sanno che le case possono avere dei vincoli”

«Molti cittadini non sanno che le proprie case possono essere sottoposte a vincoli. Lo sportello, aperto una volta alla settimana all’interno dell’Ufficio Tributi – sottolinea il vicesindaco Marcello Zirulia – consente proprio di avviare una verifica in questo senso.

I cittadini possono avvalersi del servizio e scegliere se attivare le procedure per la rimozione dei vincoli, usufruendo degli incentivi previsti. L’immobile acquisterebbe un maggior valore e i benefici sarebbero immediatamente evidenti in caso di locazione o compravendita delle loro abitazioni».

Il riscatto è previsto sia per chi ha acquistato l’alloggio in diritto di superficie (e quindi possiede l’immobile, ma non il terreno su cui è costruita la casa), sia per chi ha acquistato in diritto di proprietà (e possiede sia l’immobile sia il terreno). Queste tipologie di immobili, appartamenti o case singole, non possono essere vendute e affittate al prezzo che si desidera: è indispensabile che i cittadini si presentino muniti dell’atto di acquisto e della carta d’identità presso lo Sportello Riscatto Aree PEEP, aperto ogni mercoledì, nella sede dell’Ufficio Tributi, in via Sacchi. È possibile prenotare un appuntamento chiamando allo 079 5008605.

Ci si può recare all’ufficio dalle 9 alle 13.30, anche solo per la semplice verifica. La procedura è facoltativa e consente ai proprietari di vendere e affittare al prezzo di libero mercato. Il maggior valore dell’immobile può essere utile anche in caso di richiesta di un prestito alla banca. Per agevolare i cittadini il Comune ha deciso di applicare un abbattimento dei corrispettivi fino a quando la normativa statale permetterà di mantenere queste condizioni vantaggiose. Per chi farà richiesta di adesione al piano di eliminazione dei vincoli, verrà comunicato l’importo da versare: entro sessanta giorni dalla comunicazione formale del valore del corrispettivo è previsto lo sconto del 10% se si paga in unica soluzione e del 5% se si aderisce pagando in forma rateale (massimo 8 rate trimestrali). È possibile, inoltre, avvalersi di rogiti cumulativi da concordare con i vicini di casa, per ridurre le relative spese.

«Grazie al piano delle agevolazioni il riscatto potrà costare meno – conclude il Vicesindaco – e i cittadini eviteranno sorprese soprattutto in caso di vendita dell’appartamento».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Svolgi la seguente operazione * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.