XIV Congresso Nazionale dell’Assoc. Italiana Otorinolaringoiatri Libero-Professionisti

Dal 6 al 7 ottobre la biblioteca dell’Istituto di Studi Militari Marittimi dell’Arsenale di Venezia ospiterà il XIV Congresso Nazionale dell’Associazione Italiana Otorinolaringoiatri Libero-Professionisti (AIOLP), organizzato in collaborazione con l’Ispettorato di Sanità e il Comando delle Scuole della Marina Militare.
La Marina Militare con la sua Sanità promuove eventi che consentono di consolidare i rapporti di collaborazione con le altre istituzioni di settore, quali le Università, il Servizio Sanitario Nazionale e le principali società scientifiche di riferimento, oltre che permettere agli addetti ai lavori di svolgere un reciproco scambio di conoscenze.
Il Presidente dell’evento scientifico in programma a Venezia è il Capo del Corpo Sanitario della Marina, Ammiraglio Ispettore Mauro Barbierato, otorinolaringoiatra, che avrà anche il compito di relazionare sulle principali attività svolte dalla Sanità di Marina, con particolare riferimento a quelle a favore della collettività e a quelle sulla Sanità militare, nell’ambito della quale sono previsti interventi di Ufficiali medici specialisti in otorinolaringoiatra di tutte le Forze Armate.

Alla sessione per la Marina interverrà anche il Capitano di Vascello Giovanni Ruffino, responsabile del Servizio Sanitario del Comando Subacquei e Incursori (COMSUBIN) del Varignano che illustrerà ai partecipanti i lineamenti del Master di Medicina Subacquea e Iperbarica, branca specialistica di eccellenza della Sanità di Marina, nato presso l’Università dell’Insubria di Varese con la collaborazione della Marina Militare.

Tra gli altri eminenti relatori sarà presente inoltre il Prof. Domenico Scopelliti, Vicepresidente scientifico di Operation Smile Onlus Italia e Ufficiale della riserva selezionata della Marina Militare che tratterà della collaborazione “Un mare di sorrisi” fra l’associazione e la Marina, un progetto umanitario nato 7 anni fa che si realizza attraverso “weekend clinic” come quello recentemente organizzato dal 29 settembre al 1 ottobre a Taranto a bordo di Nave Cavour e di Nave Etna, dove equipe di specialisti della fondazione e team sanitari della Marina lavorano fianco a fianco per ridare il sorriso a molti bambini e adulti affetti da labio-palatoschisi e da altre malformazioni facciali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Svolgi la seguente operazione * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.