Morto ad Aosta il padre di Vittorio Carlino

famiglia_carlino-vertE’ morto martedì scorso ad Aosta all’età di 92 anni, dove risiedeva, Carlino Carlini, padre di Vittorio. Era malato da qualche tempo e, nella sua lucidità, aveva intuito che era giunto al capolinea. E’ spirato serenamente, assistito dai figli e familiari.
Dopo l’8 settembre del 1943, Carlino Carlini era stato partigiano della “Brigata Garibaldi” con il nome di battaglia “Loris”. Finita la guerra entrò nella Polizia Stradale raggiungendo il grado di Colonnello. carlino_sposoPrestò servizio anche in Sardegna per ben 12 anni e a Sassari conobbe la signora Bianca Dau, che divenne compagna di vita. Poi ci fu il trasferimento in Valle d’Aosta dove si fermò definitivamente.
Carlino Carlini, oltre che uomo di grande rettitudine morale, era una persona dall’indole buona, gioviale e cortese, rispettoso di tutti, umili e “potenti”, ma, soprattutto, solerte difensore della della legalità. E con questi ideali è vissuto nel corso della vita. Per un periodo si è occupato anche di politica e nel 1980 fu eletto in Consiglio Comunale nelle file del Partito Comunista. Negli anni novanta fu tra i fondatori di Rifondazione Comunista in Valle d’Aosta.
sardegnaLa sua passione era la pittura e non tralasciava, nelle proprie opere, di imprimere i segni e le tracce della propria identità politica con i ricordi della lotta partigiana. Ma al centro della sua pittura c’è stata sempre anche la Sardegna, che adorava e amava infinitamente.

pittura_partNel 1997, tra giugno e luglio, l’amministrazione regionale gli organizzò, alla Torre del Lebrosario d’Aosta, una personale che conseguì un enorme successo.

A Vittorio, Rita e familiari tutti, giungano le condoglianze di questo blog.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Svolgi la seguente operazione * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.