Santa Teresa Gallura. E’ Morto Giovanni Antonio Cherchi

Questa mattina, all’età di 87 anni, è morto all’ospedale di Tempio Pausania, Giovanni Antonio Cherchi. Con lui scompare un uomo che sicuramente infonderà tanta tristezza in quanti l’hanno conosciuto e frequentato. Giovanni Antonio Cherchi, infatti, era una persona buona, gentile, cortese e disponibile nei confronti di tutti, sempre sorridente e affabile. Sincerità e lealtà sono state due sue prerogative nel corso della vita.

All’età di 50 anni, però, la sorte gli è stata avversa con la perdita della moglie Caterina Occhioni nota Rina, deceduta all’età di 44 anni. Non si è più risposato e ha vissuto in stretto contatto di gomito con i figli (Maria Giovanna, Paolo e Franco), che ha amato più di se stesso.

Era un figlio della “Benemerita”, ossia dell’Arma dei Carabinieri di cui andava orgoglioso e fiero, nella quale ha prestato servizio per circa 20 anni. Una volta in congedo ha lavorato per alcuni anni a “La Marmorata” e poi si è dedicato alla campagna, coltivando la sua vecchia passione: i cavalli. E’ stata una passione che ha trasmesso anche ai figli Paolo e Franco, i quali, nei terreni di famiglia a Marazzino, avevano creato un maneggio e lui, Giovanni Antonio, per oltre dieci anni ha affiancato i figli nella conduzione.

Negli anni 80 è stato pure consigliere comunale di maggioranza, compito che ha assolto con grande impegno e serietà, cercando, soprattutto, di risolvere e sanare, in quegli anni, i molteplici problemi del villaggio “Ruoni”. Fino a quando le forze e la salute lo hanno sorretto, non ha esitato a mantenersi attivo e non “cedere” all’avanzare dell’età. Un bel giorno, però, ha detto basta e, dopo tanto lavoro e affanni, ha scelto la vita da pensionato, vivendo in autonomia nella propria casa di Marazzino.

Nel 2013 cade e si rompe un femore. Da quella caduta, purtroppo, non si è più ripreso e gli acciacchi si sono susseguiti uno dopo l’altro, compresa una cecità. Ma Giovanni Antonio non si è arreso, ha cercato di reagire con tutte le forze per non pesare troppo sui figli, che lo hanno amato con immensa gratitudine.

Il 25 luglio di quest’anno un aneurisma l’ha costretto al ricovero in ospedale, a Tempio Pausania, dove, questa mattina, ha cessato di vivere. Con la morte di Giovanni Antonio Cherchi, Santa Teresa ha perso un figlio di alto spessore morale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Svolgi la seguente operazione * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.