Santa Teresa Gallura. Musica sulle Bocche 2017- XVII Edizione, dal 31 agosto – 3 settembre

MUSICA SULLE BOCCHE 2017 | XVII edizione, dal 31 agosto – 3 settembre | Santa Teresa Gallura Musica sulle Bocche. Parte giovedì 31 agosto la diciassettesima edizione a Santa Teresa Gallura con le star internazionali del jazz e della musica elettronica. Tra i nomi di spicco Murcof, Thomas de Pourquery & Supersonic, Marcin Wasilewski, Filippo Vignato, Roberto Ottaviano, Sebastian Plano.

Lo scenario naturale di Santa Teresa Gallura sarà ancora una volta protagonista, insieme agli artisti e al pubblico, della diciassettesima edizione del Festival Musica sulle Bocche. Dal 31 agosto al 3 settembre il festival diretto dal musicista Enzo Favata porterà la grande musica internazionale tra le spiagge e i graniti scolpiti dal vento, anche in ore inusuali come il tramonto e l’alba.

Concerto Valle della Luna – Musica sulle Bocche Jazz Festival 2016 – foto di Giulio Capobianco-press

L’edizione 2017 si colloca in una linea di continuità con gli anni precedenti e presenta grandi nomi dell’attuale scena jazz mondiale, della musica elettronica e della sperimentazione, con intersezioni verso la musica popolare del mondo e della Sardegna.

 

Murcof-press

Un programma molto intenso e variegato, la cui linea guida è quella sempre suggerita dal festival: la curiosità, l’apertura all’ascolto di musiche sempre diverse, senza pregiudizi e senza timori. Per questo, oltre all’offerta prettamente musicale, il festival si apre ad altri linguaggi artistici: la fotografia, le arti digitali, il graphic design a l’arte visiva in generale saranno ben rappresentati anche in questa edizione.

Il programma del Festival si apre con un prologo teatrale, frutto di una collaborazione con il Festival Teatri Peregrini: il 31 agosto alle 9 del mattino (ingresso libero), nell’isola di Municca, si terrà la prima assoluta di “Tessuto DonnA”, spettacolo-rito di Alice Bertuzzi, con la regia di Vittoria Nicoli.

Il primo concerto del Festival si terrà a Cala Grande / Valle della Luna, uno degli scenari simbolo della manifestazione: il concerto al tramonto (31 agosto, ore 18.30) è affidato alle musiche visionarie e oniriche di uno dei rappresentanti più affascinanti della nuova musica elettronica, Murcof, al secolo Fernando Corona, messicano residente da diverso tempo a Barcellona.

Luna_ByZigaKoritnik-press.jpg

Il programma della prima giornata prosegue in serata nell’arena del Festival allestita nella piazza Santa Lucia, con il Mercato MsB dove prima dei concerti si potranno degustare i prodotti di qualità del territorio.

Il 31 agosto alle 20.30, dopo i saluti inaugurali, si potrà assistere al concerto del sassofonista francese Thomas De Pourquery, ispirato a Sun Ra e accompagnato dalla band Supersonic tutta composta da protagonisti  del jazz d’oltralpe. Questa la line up completa: Thomas de Pourquery – sax alto, voce, electronics, percussioni; Arnaud Roulin – piano, synthesizers, electronics, fisarmonica, percussioni; Fabrice Martinez – tromba, flicorno, voce, percussioni; Laurent Bardainne – sax tenore, voce, synthesizer; Edward Perraud – batteria, voce, electronics
Frederick Galiay – basso, voce.

Il 1 settembre, il programma inizia nel pomeriggio, alle 18.30, presso il Santuario campestre di Buoncammino, altro luogo tradizionale del Festival, dedicato all’ascolto delle musiche tradizionali del mondo. In questo caso si potrà ascoltare la  giovane artista giapponese Miki Imai, specialista di due strumenti tradizionali, il koto (arpa cinese) e l’erhu (flauto).

La giornata del 1 settembre prosegue nella piazza Santa Lucia, dove si terranno due concerti con inizio alle ore 20.30 per due diverse formazioni in trio: la prima quella guidata dal trombonista Filippo Vignato, miglior talento per Musica Jazz nel 216, accompagnato da altri giovani musicisti della scena jazz europea, Yannick Lestra al fender rhodes e Attila Gyarfas alla batteria, tutti con live electronics. Il concerto successivo sarà invece totalmente acustico: il pianista polacco Marcin Wasileski, accompagnato da Michal Miskiewicz alla batteria e Slawomir Kurkiewicz al contrabbasso, rappresenta una delle punte indiscusse del jazz europeo.

Il 2 settembre si apre ancora con la musica popolare, questa volta della Sardegna: a rappresentare la famosa  tradizione del canto a cuncordu saranno i giovani componenti del coro “Sos Cantores” di Cuglieri, paese che vanta una delle tradizione più note e ben conservate della Settimana Santa. L’appuntamento è per le 18.30 presso il Santuario campestre di Buoncammino.

Il 2 settembre si prosegue in serata con i due concerti nella piazza Santa Lucia, a partire dalle 20.30. In apertura il grande sassofonista pugliese Roberto Ottaviano, maestro riconosciuto del sassofono soprano sul solco di Steve Lacy, presenterà un progetto originale dal titolo “Troi Griots – From Africa to the Eternity” con altri due notissimi rappresentanti del jazz italiano, Giovanni Maier al contrabbasso e Zeno De Rossi alla batteria.

A seguire sempre il 2 settembre in piazza Santa Lucia, la serata si conclude con la produzione originale di Enzo FavataTangerine” dedicata al suono psichedelico degli anni Settanta e ad una stagione particolarmente fervida nella ricerca sonora. Con Enzo Favata ai sassofoni, clarinetto basso e elettronica ci saranno Marcello Peghin alle chitarre e live electronics, Salvatore Maiore al contrabbasso, il giovane talento della batteria Alessandro Cau e ospite speciale Filippo Vignato al trombone e live electronics.

L’ultima giornata, il 3 settembre,  la musica inizia all’alba con il tradizionale concerto sulla spiaggia di Rena Bianca, uno dei momenti più attesi del Festival, che quest’anno è dedicato alla musica di Philip Glass, il maestro contemporaneo del minimalismo, di cui si celebrano in tutto il mondo gli 80 anni.   Roberto Ottaviano, al sax soprano guiderà il “Sonic Hologram Sax Quartet” del Conservatorio di Bari (Gianvito Bianco – sax alto; Nicola Cozzella – sax tenore; Gianni Chirico – sax baritono) nel concerto che interpreterà al sorgere del sole le opere del compositore  statunitense

La giornata del 3 settembre prosegue con un altro dei momenti più attesi del Festival, il tramonto al Faro di Capo Testa, affidato al  giovane ma già affermato musicista argentino Sebastian Plano, che con il suo violoncello e i live electronics si colloca tra musica colta contemporanea ed elettronica. Il suo enorme talento compositivo e l’originalità lo avvicinano ad artisti come Ólafur Arnalds, Sigur Rós, Arvo Pärt.

Infine il concerto di chiusura del festival, lo spazio per i giovani talenti  e i progetti originali inaugurato dal Festival Musica sulle Bocche tre anni fa, si ripete anche quest’anno:  il FRINGE MSB nella serata finale (3 settembre) ospita una selezione di progetti musicali, scelti attraverso un bando rivolto alle realtà della Sardegna, ma anche a quelle nazionali. Musica sulle Bocche intende in questo modo incoraggiare i giovani talenti ad investire nella loro arte, ma intende anche porre il problema degli spazi sempre più esigui per i giovani, perché possano esprimere al meglio i risultati della loro creatività e ricevere l’attenzione dovuta.

Su circa 40 proposte pervenute sono stati selezionati 5 progetti musicali, rappresentativi di diversi generi: Sofia Trio, SpeechTones , Slim Fit,   Alessandro MuresuSimone Faedda Trio. In apertura, come prologo fuori programma, Elisa Franzoni eseguirà un canto in lingua bambara, “Clandestin” della cantante maliana Fatoumata Diawara.

Multimedialità, arti grafiche e fotografia

Ogni anno il Festival Musica sulle Bocche affida la creazione dell’immagine del Festival ad un artista visivo. Quest’anno l’immagine è di Igor Tuveri, artista sardo con riconoscimenti internazionali, considerato uno dei padri del graphic novel in Italia, a creare una sua opera originale per l’edizione 2017.

I concerti serali del festival sono sempre accompagnati dallo spettacolo visivo delle scenografie disegnate con strumenti digitali. La piazza si trasforma non solo in teatro per la musica, ma anche in uno spazio per i live visuals, quest’anno affidati a I’mLet di Massimo Dasara.

La mostra fotografica del Festival Musica sulle Bocche racconta per immagini i sedici anni della manifestazione, con gli scatti di Ziga Koritnik, Giulio Capobianco, Gabriele Doppiu, Mary Addari, Luca D’Agostino (presso la scuola primaria – Infopoint)

Altre attività

Il Mercato MsB nell’area di ingresso agli spettacoli serali è luogo di incontro e convivialità, dedicata ai prodotti di qualità del territorio e ai nuovi stili di vita. Aperta a partire dalle ore 18.00. Per chi acquista i biglietti di ingresso agli spettacoli serali la degustazione è gratuita.

Terra Libera – gioco da tavolo inventato da Giorgio Scanu, sulla storia della Sardegna, presentato dall’autore (tutti i giorni presso gli stand del Mercato MsB a partire dalle 18.00).

“Tutto è Suono” ovvero la materia di cui sono fatti i suoni: collezione di strumenti musicali di tutto il mondo, alla riscoperta dell’origine del suono e della musica (presso la scuola primaria – Infopoint).

Mostra d’arte “Domus de Janas” di Roberto Pibiri, presso Mediateca Comunale dal 30 agosto al 1 settembre.

L’Organizzazione Jana Project e il Green Team

Il Festival Musica sulle Bocche è una creazione dell’associazione concertistica Jana Project, che ne cura tutte le fasi di produzione. Fondata nel 1998 ad Alghero, oggi è una delle realtà culturali più attive in Sardegna nel campo della produzione e della diffusione della musica. Come avvenuto già negli anni scorsi, l’organizzazione ha adottato delle “green policies” sia al suo interno che all’esterno per contenere al massimo l’impatto sull’ambiente: evitare gli sprechi, riciclare, eliminare la plastica monouso, stampare su carta ecologica, utilizzare trasporti in comune, rispettare i luoghi che ospitano gli spettacoli, sono le indicazioni che il festival promuove attraverso i suoi canali di comunicazione.

Partner istituzionali e sponsor locali / Network

Il Festival Musica sulle Bocche è realizzato con il contributo di: Assessorato della Pubblica Istruzione, Sport, Spettacolo e Beni Culturali e Assessorato al Turismo della Regione Sardegna; Comune di Santa Teresa Gallura; Fondazione di Sardegna. Gli operatori economici locali (strutture alberghiere, ristoranti, operatori turistici e produttori di vino) danno anch’essi, in forme diverse, il loro sostegno alla manifestazione.

Il Festival Musica sulle Bocche fa parte dell’Europe Jazz Network, la più grande rete europea dei festival jazz.

Biglietti

Abbonamento 45,00€ – ridotti 40,00€

Ingresso concerti Cala Grande e Capo Testa: biglietto unico 5,00€

Ingresso concerti Piazza Santa Lucia: 31 agosto intero 15,00€; ridotto 12,00€;

1 e 2 settembre Biglietto unico per 2 concerti: intero 20,00€; ridotto 15,00€.

Con il biglietto degustazione gratuita dei vini.

Ridotti under 25/over 65 – Gratuito per under 12.

I biglietti saranno in vendita nel circuito VivaTicket fino all’inizio del Festival e poi all’ingresso degli spettacoli.

Infopoint MsB a Santa Teresa Gallura presso scuola primaria di Via del Porto. Aperto tutti i giorni

www.musicasullebocche.it /  info@musicasullebocche.it / infoline: 344 0699882

 

GIOVEDÌ 31 AGOSTO

Anteprima Festival

Ore 09.00

Isola di Municca

Spettacolo del Festival Teatri Peregrini

“Tessuto Donna”

(Ingresso libero)

  • ••

Ore18,30  Tramonto

Cala Grande / Valle della  Luna

MURCOF

Samplers, laptop / Musica elettronica

(Ingresso €5,00)

  • ••

Ore 21.00 Piazza Santa Lucia

 

THOMAS DE POURQUERY & SUPERSONIC

Sons Of Love

Thomas de Pourquery – sax alto, voce, electronics, percussioni

Arnaud Roulin  – piano, synthesizers, electronics, fisarmonica, percussioni

Fabrice Martinez – tromba, flicorno, voce, percussioni

Laurent Bardainne – sax tenore, voce, synthesizer

Edward Perraud – batteria, voce, electronics

Frederick Galiay – basso, voce

 

(Ingresso €15,00€, ridotti €12,00)

  • ••••••••

 

VENERDI 1 SETTEMBRE

 

Ore18,30  Tramonto 

Santuario Campestre  Buoncammino

 

La musica tradizionale del mondo

MIKI IMAI (Giappone)

Koto (arpa orientale) e Erhu (violino a due corde)

 

(Ingresso libero)

  • ••

Ore 20.30 Piazza Santa Lucia (2 concerti)

FILIPPO VIGNATO Trio

Filippo Vignato  – trombone, electronics

Yannick Lestra  – fender rhodes

Attila Gyarfas  – batteria, electronics

 

MARCIN WASILEWSKI Trio

Marcin Wasilewski – piano

Michal  Miskiewicz  –  batteria

Slawomir  Kurkiewicz – contrabbasso

 

(Biglietto unico per due concerti € 20,00, ridotti €15,00)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

SABATO 2 SETTEMBRE

 

Ore18,30  Tramonto 

Santuario Campestre  Buoncammino

Coro a Cuncordu “SOS CANTORES” di Cuglieri

Canti tradizionali della Settimana Santa

(ingresso libero)

 

  • ••

 

Ore 20.30 Piazza Santa Lucia (2 concerti)

 

ROBERTO OTTAVIANO

Troi Griòts – From Africa to the Eternity

Roberto Ottaviano – sax soprano

Giovanni Maier – contrabbasso

Zeno De  Rossi – batteria

 

ENZO FAVATA

Tangerine  

Enzo Favata –  sassofoni, clarinetto basso,  electronics

Marcello Peghin – chitarre

Filppo Vignato – trombone, electronics

Salvatore Maiore – contrabbasso

Alessandro Cau  – batteria. electronics

 

(Biglietto unico per due concerti € 20,00, ridotti €15,00)

 

 

 

 

 

 

 

DOMENICA 3 SETTEMBRE

Ore 06.00 Concerto dell’alba  Spiaggia Rena Bianca

 

OMAGGIO A PHILIP GLASS PER I SUOI 80 ANNI

Roberto Ottaviano and the Sonic Hologram Sax  Quartet

GlassReed

Roberto Ottaviano – sax soprano

Gianvito Bianco – sax alto

Nicola Cozzella –  sax tenore

Gianni Chirico – sax baritono

 

(Ingresso libero)

 

***

Ore18,30  Tramonto al Faro di Capo Testa

SEBASTIAN  PLANO

Violoncello & elettronica

(Ingresso € 5,00)

***

 

Ore 21.00 Piazza Santa Lucia

 

MSB FRINGE – III edizione

Giovani talenti e progetti musicali innovativi

SpeechTones, Alessandro Muresu,  Simone Faedda Trio; Slim Fit; Sofia Trio.

In apertura canto in lingua bambara interpretato da Elisa Franzoni.

(Ingresso libero)

 

————————————————————————-

ALTRI EVENTI

 

Tutti i giorni

Mercato MSB  – vini, degustazioni, convivialità e  impegno sociale in Via Santa Lucia

Live Visuals di I’m Let durante gli spettacoli in piazza Santa Lucia

Mostra fotografica sulla storia del Festival

Mostra di strumenti “Tutto è Suono – la materia di cui sono fatti i suoni”

Terra Libera – gioco da tavolo sulla storia della Sardegna

“Domus de Janas” (mostra d’arte di Roberto Pibiri 30 agosto-1 settembre presso Mediateca)

————————————————————————-

 

BIGLIETTI

Abbonamento: 45,00€ – Ridotto 40,00€

Ingresso concerti Cala Grande e Capo Testa: biglietto unico 5,00€

Ingresso concerti Piazza Santa Lucia:

31 agosto intero 15,00€; ridotto 12,00€

1 settembre biglietto unico per 2 spettacoli 20,00€; ridotto: 15,00€

2 settembre biglietto unico per 2 spettacoli 20,00€; ridotto: 15,00€

Ridotti per under 25 e over 65 / Ingresso libero under 12

 

 

infoline: 344 0699882

Info@musicasullebocche.it

www.musicasullebocche.it

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Svolgi la seguente operazione * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.