Santa Teresa Gallura. I genitori del sub morto durante una battuta di pesca sportiva, ringraziano la popolazione e i soccorritori per la solidarietà ricevuta

Rientrata in Toscana la salma del sub deceduto durante una battuta di pesca sportiva tra Coluccia e Monti Regali.

La famiglia di Alberto Bachi, il sub di Fucecchio (FI) morto durante una battuta di pesca sportiva nello specchio di mare tra l’isolotto di Municca e Monti Regali, prima di rientrare in Toscana, ha sentito il dovere di esprimere un vivo ringraziamento a tutti coloro che si sono prodigati oltre il possibile per i soccorsi prestati nelle operazioni di ricerca e di recupero del corpo del proprio congiunto:

al comandante Giuseppe Arcuri (titolare di Santa Teresa Gallura) ed ai suoi uomini della Guardia Costiera;
al Comandante della Capitaneria di porto di La Maddalena C.F. (c.p.) Leonardo Deri;
al T.V. (cp) Michele Pio Bonfitto;
al 1^ ClNP Comunale Maurizio;
ai carabinieri; ai sommozzatori;
ai rocciatori dei Vigili del Fuoco;
al personale dell’elicottero e delle motovedette;
a Giuseppe Marcon, ( proprietario della scuola sub MARCSUB);
al diving center Orca;
alla signora Agata Ferrandico.

Inoltre, Mario Bachi e Rita Carrara, genitori del sub toscano, sentono anche il dovere di esternare un sentito ringraziamento a tutta la popolazione di Santa Teresa Gallura, per la solidarietà, la vicinanza e il sostegno morale ricevuto in occasione della tremenda tragedia.

Grazie di cuore a tutti
La famiglia Bachi

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Svolgi la seguente operazione * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.