Bar “Le Onde”: si sta bene come ambiente e come prezzi

avventori4Sarà anche piccolo il bar delle Onde, ma si sta bene, sia come amavventori2biente, sia come prezzi. Evidentemente i fratelli Vincentelli hanno captato capito le melodie della “musica” che “tira” in paese durante l’inverno e, conseguentemente, hanno adottato uno spartito musicale da integrare nella realtà quotidiana. E’ un bar dove i formalismi non hanno “accesso”, si fermano alla porta.

A prescindere che il cliente consumi al banco o a tavolino, il risparmio è assicurato. La maggior parte dei frequentatori è gente comune, operai, lavoratori e pensioavventori1nati che quotidianamente combattono per la “pagnotta”.domenico_causio
E, ovviamente, questo locale lo frequentano perché, rispetto ad altri, il risparmio è certo. Non è un caso se, in molti, l’hanno definito il “bar della convenienza”. I fratelli Vincentelli, per contro, pur non essendo barman di prima scelta, di quelli, tanto per intenderci, con divisa e classica cravatta a farfallino, si adattano alla realtà e cercano, nel limite del possibile, di servire la propria clientela nel migliore dei modi.
Sono gentili e cortesi allo stesso tempo, salutano tutti senza distinzione e accolgono la clientela con un bel sorriso.
Insomma, il bar “Le Onde” sta cominciando a prendere “piede”, ad affermarsi e, giorno dopo giorno, sta diventando un punto di riferimento sia prima di pranzo, sia prima di cena. Sta diventando, insomma, una sorta di punto obbligato per l’aperitivo del mattino e della sera. Continuando di questo passo, ha tutte le carte in regola per diventare un locale in continua ascesa, perché, a differenza di altri pubblici esercizi, non mancano i parcheggi e,perciò, nessuno degli avventori, all’uscita, avrà la sorpresa di trovare sul parabrezza della propria auto il classico fogliettino della multa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Svolgi la seguente operazione * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.