Poste Italiane: per la Festa della Mamma un annullo filatelico realizzato dagli alunni delle scuole primarie “Raffale Calamida” e “Ferdinando Podda” di Nuoro

Cagliari 5 maggio 2015 – Un annullo filatelico speciale per la festa della Mamma è l’iniziativa realizzata a Nuoro da Poste Italiane che ha visto impegnati 323 alunni delle scuole primarie “Raffaele Calamida” e “Ferdinando Podda”.

Il progetto “Un annullo per la Mammaè stato accolto con grande entusiasmo da alunni e insegnanti e i bambini delle 15 classi coinvolte si sono subito impegnati nella realizzazione di un disegno che rappresentasse la figura della “Mamma”. Un’apposita commissione valuterà i lavori dei bambini per scegliere quello più originale, più significativo, più espressivo che sarà utilizzato per la realizzazione dello speciale annullo filatelico.

Tra le immagini più ricorrenti quelle dell’abbraccio, dei cuori, dei fiori, ma c’è anche chi vede le mamme come un faro, come un arcobaleno, come candele che fanno brillare il mondo, o chi ha raffigurato come simbolo le mani della mamma, chi ancora ha rappresentato la mamma impegnata nelle faccende domestiche, circondando la sua figura con tanti cuoricini. I disegni sono spesso accompagnati da frasi semplici ma dai significati profondi come “Ti voglio bene”, “W la Mamma”, “Le Mamme portano pace”, “Fra tante difficoltà, le mamme portano felicità”.

Sono molto soddisfatta – commenta Rita Delrio direttore della Filiale nuorese di Poste Italiane – per lo straordinario interesse dimostrato dagli alunni delle scuole primarie di Nuoro e dell’intera provincia per la Filatelia, in particolare per questo progetto che l’Azienda ha deciso di lanciare sul nostro territorio. Grazie anche alle numerose iniziative intraprese e al lavoro della referente di Poste Italiane per la Sardegna, le nuove generazioni stanno riscoprendo il valore del francobollo nella sua valenza di veicolo culturale, frammento di storia, testimone di eventi e tradizioni. Il francobollo – continua Rita Delrio – ferma in un’immagine valori condivisi espressi in un definito contesto sociale e temporale. E’ quindi un’occasione per celebrare, onorare e testimoniare gli eventi e le opere che sono destinati a rimanere per essere tramandati.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Svolgi la seguente operazione * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.